Hp acquisisce 3Com. Così parte la sfida a Cisco

STRATEGIE

Un altro passo nel processo di consolidamento nel mondo delle grandi dell'Ict. Che puntano a offrire servizi a 360 gradi. Reinventando la competizione

di Roberta Chiti
Accordo fatto. Hp acquisisce 3Com, provider di reti, routing e soluzioni di security, per 7,90 dollari ad azione con un premio del 39% sul prezzo di chiusura (la transazione si chiuderà nella prima metà del 2010).
Un’operazione che la dice lunga sul processo di consolidamento che sta attraversando il mondo delle grandi dell’Ict. Per quanto riguarda Hp (nella foto il Ceo Mark Hurd), acquisendo 3Com, la società entra in concorrenza diretta con Cisco su una gamma ampia di apparecchiature di rete fra cui router e switch: un effetto - la competizione con Cisco - che è stata subito messa in rilievo dagli analisti: “Cisco e Hp competeranno sempre di più” dicono a Robert W. Baird & Co.

Ma la mossa ha anche un altro valore sulla scena internazionale: stiamo andando verso un mondo dove ognuna di queste grandi aziende potrà fornire tutto quello che serve, sia all’utente consumer che alle aziende. Hp entra in una nuova fase in cui la strategia è la convergenza di server, storage networking, management, servizi. Il business che ne verrà fuori aiuterà la clientela a semplificare il network, sviluppare innovative architetture per le aziende e implementare le capacità di erogazione di servizi IT. Non basta: l’acquisizione rafforzerà la posizione di Hp in Cina e porterà a ampliare il team di ricerca e sviluppo nel paese asiatico, operazione grazie alla quale Hp potrà accelerare l’innovazione delle soluzioni di networking nel più promettente mercato.

Per quanto riguarda le finanze di Hp, la compagnia ha annunciato un salto dell’11% nei margini operativi e rialzato le previsioni di revenue per il prossimo anno fiscale: un altro segnale che l’industria Ict sta lasciandosi la recessione alle spalle. Ma soprattutto, osservano gli analisti, l’acquisizione di Hp è solo l’ultimo passo nella grande marcia dei big verso il consolidamento.
Si rompono vecchi equilibri. Mentre finora Hp, Cisco, Dell, Oracle erano abbarbicate ognuna alla propria nicchia (Cisco specializzata nelle reti, Dell nei pc, Oracle nel software per aziende, Hp in stampanti e pc), la recessione ha innescato un’ondata di reciproche invasioni di campo fra le aziende i ncerca di strategie di uscita dalla crisi. E hanno messo in qualche modo la parola fine a un patto fra vecchi amici. Ora l’obiettivo è un’offerta a 360 gradi: dai chip ai computer ai sistemi di storage, fino ai software. Tutti i recenti accordi vanno in questa direzione.

12 Novembre 2009