Lanciati Bing Mobile e le nuove Bing Maps

MICROSOFT

Per Microsoft il 2009 è l’anno di Bing. Dopo aver introdotto con successo il suo motore di ricerca (Bing ha raggiunto il 10% di share negli Stati Uniti in pochi mesi, secondo le rilevazioni comScore), la casa di Redmond presenta ora la nuova versione di Bing Maps, lanciata ieri negli Stati Uniti, nonché la versione mobile del motore di ricerca.

Tante le novità proposte dal servizio di mappe di Bing: l’utente può “immergersi” in immagini realistiche e tridimensionali, arricchite da una perfetta integrazione con i servizi di messaggi geolocalizzati di Twitter. Bing Maps offre un’accuratezza nei dettagli senza precedenti: l’utente “vive” le mappe in 3 dimensioni. La nuova versione di Bing Maps, disponibile al momento solo negli Stati Uniti, si avvale della perfetta integrazione del software Photosynth e della piattaforma Silverlight, entrambe tecnologie Microsoft, che permettono all’utente di utilizzare la nuovissima visuale Streetside.

Grazie a Streetside, Bing Maps raggiunge un livello di zoom e una qualità delle immagini senza pari sul web permettendo di vivere le mappe a livello stradale, proprio come se si stesse passeggiando o correndo per le strade di 56 diverse aree metropolitane statunitensi. La potenza di calcolo di Photosynth ha permesso di creare ambienti reali e tridimensionali partendo da migliaia di immagini provenienti da videocamere a 360° che hanno “viaggiato” nei luoghi attualmente coperti dalla nuova visuale. Le videocamere, dotate di scanner laser, hanno inoltre aiutato Microsoft nella definizione dei modelli fisici di strade, palazzi e in generale di tutto l’ambiente in cui l’utente potrà immergersi completamente: il risultato è un livello qualitativo dell’immagine assolutamente inedito.

Microsoft ha profuso un grande impegno per limitare le possibili ripercussioni in termini di privacy che deriva da una visuale così dettagliata: in questo senso, è stato integrato un sofisticato algoritmo che “cancella” i volti delle persone riprese dalle videocamere durante lo sviluppo della cartografia. Questo sistema rende irriconoscibili gli individui ripresi.

All’interno dell’accordo siglato nei mesi scorsi tra Microsoft e Twitter, che ha permesso a Bing di indicizzare e segnalare tra i risultati i “tweet” del popolare social network, le due società hanno previsto una collaborazione anche nell’ambito delle mappe online. L’applicazione Twitter all’interno di Bing Maps permette di arricchire le mappe con i tweet geolocalizzati della zona che l’utente sta “visitando”, donando una nuova dimensione sociale all’utilizzo del servizio. Informazioni in tempo reale provenienti da Twitter permetteranno agli utenti di controllare il tweet dei propri negozi preferiti per capire se è in corso una promozione, avere consigli sul migliore ristorante della zona dagli altri utenti, avere l’esatta posizione di un amico che si deve raggiungere in serata. La versione beta di Bing Maps è disponibile all’indirizzo: www.bing.com/maps/explore.

La versione mobile di Bing, completamente gratuita, rappresenta la seconda importante novità legata al motore di ricerca made in Microsoft, che sfrutta appieno le potenzialità del sistema operativo Windows Mobile dando agli utenti nuove opportunità…a portata di dita. Attraverso l’applicazione, gli utenti potranno accedere dai propri dispositivi portatili a tutte le più importanti features del motore di ricerca, alle quali ora si aggiungono: l’accesso veloce alle mappe, dati sul traffico ed elaborazione dei migliori percorsi; tempi rapidi di risposta alle query e possibilità di salvare le ultime ricerche; cercare informazioni sui luoghi di interesse più vicini alla propria posizione. Maggiori informazioni sulle funzionalità all’indirizzo http://www.bing.com/mobile, o http://m.bing.com (versione mobile).

03 Dicembre 2009