Vince il premio "Di padre in figlio"

ZUCCHETTI

Zucchetti SpA ha vinto l'edizione 2009 del premio "Di padre in figlio - il gusto di fare impresa", ideato da Iperion Corporate Finance e promosso dalla Camera di Commercio Monza Brianza e dalla Camera di Commercio di Milano, con il contributo tecnico di Banca Albertini Syz e Deloitte, con il supporto scientifico di ALTIS e ASAM dell'Università Cattolica del Sacro Cuore e AIDAF (Associazione Italiana delle Aziende Familiari). L'edizione 2008 del premio era stata vinta dalla mantovana Trerè, guidata da Marco Rendini, figlio del fondatore Luigi Rendini.

Zucchetti, società fondata nel 1978 e attiva nello sviluppo di soluzioni software, hardware e servizi innovativi, è nata da un'intuizione di Domenico Zucchetti, commercialista, che sviluppava un software di facile utilizzo pensato per i professionisti. Oggi la società - guidata da Alessandro (35 anni), presidente della capogruppo Zucchetti Group SpA e da Cristina Zucchetti (38 anni), responsabile Marketing e Comunicazione e dal 2008 Presidente della Zucchetti S.p.A. - con uno staff di oltre 1.800 unità, offre soluzioni informatiche per aziende di ogni dimensione e settore, professionisti e Pubblica Amministrazione.

Zucchetti è stata selezionata tra le dieci aziende finaliste: Alcea S.r.l.; Feralpi Siderurgica S.p.A.; F.I.L.A. Fabbrica Italiana Lapis e Affini S.p.A.; Giovanardi S.p.A.; Kerakoll S.p.A.; Oppent S.p.A.; Rottapharm S.p.A.; T.A.L. Tubi Acciaio Lombarda S.p.A.; Terruzzi Fercalx S.p.A..

"Siamo davvero felici di questo riconoscimento - dichiarano Alessandro e Cristina Zucchetti - e ringraziamo vivamente la giuria che ci ha scelti. Il tema del passaggio generazionale è, in effetti, estremamente importante e delicato. Dobbiamo, però, dire che nel nostro caso tutto è stato più semplice, perché abbiamo avuto come insegnanti un grande papà e tanti bravi collaboratori che lavorano con passione e sentono l'azienda come propria".

"La Camera di commercio - ha dichiarato Carlo Sangalli, presidente della Camera di commercio di Milano - è attenta ad investire sulle imprese per la vera ricchezza del territorio, il capitale umano. A partire dalle imprese di famiglia che durano diverse generazioni e che caratterizzano il tessuto economico milanese ma anche lombardo e nazionale. Ecco perché siamo impegnati a sostenere questa importante risorsa, con un occhio di riguardo ai giovani, a chi ha idee forti per lo sviluppo di domani, a chi sa mettersi in gioco e sa accettare sfide importanti. Un prezioso elemento di crescita e di prospettiva per tutto il territorio.

10 Dicembre 2009