Autodesk riorganizza il canale e rafforza le partnership

STRATEGIE

Riorganizzazione del canale e rafforzamento delle partnership: queste le novità di casa Autodesk.

La società, leader nel settore dei software di progettazione, ha annunciato l’istituzione di due nuove figure professionali: il VAR Partner Account Manager e il VAD Partner Account Manager.

Il Vad partner account manager gestirà i tre distributori con cui Autodesk lavora per l'area cad (Esprinet, Men and Machine Software e Tech Data), mentre i due Var partner account manager gestiranno un gruppo di 11 partner selezionati sia sotto il profilo del fatturato generato con Autodesk, sia per la capacità di sviluppo e crescita, valutata nell’arco di sei mesi o un anno.
Autodesk, infatti, continua ad investire e vuole reclutare ancora nuovi partner. Sono circa 56 i rivenditori che lavorano con la società, ma la ricerca è sempre aperta.

Obiettivo della nuova organizzazione di canale è quello di garantire per un numero definito di VAR (diretti o indiretti) e per i VAD all’interno del team di Canale un unico interlocutore che si assume una responsabilità a 360° e stabilisce una relazione diretta con i partner Autodesk, al fine di supportarne la crescita e il successo, influenzarne e guidarne gli investimenti, aiutarli nello sviluppo delle risorse e rappresentarli internamente ad Autodesk.

“Per incoraggiare le partnership – afferma Emanuel Arnaboldi, Country Channel Sales Manager Autodesk Italia – Autodesk, da un lato, ha messo a punto un programma di formazione e sviluppo delle competenze dei propri partner con l’obiettivo di puntare alla soddisfazione del cliente finale. Dall’altro, ha dato vita a questa riorganizzazione nel modo di gestire il Canale al fine di poter supportare meglio i partner, che giocano un ruolo sempre più decisivo nella nostra politica aziendale”.

I VAR e VAD Partner Account Manager si impegneranno in una gestione strategica del Canale, supportando le attività di generazione ed esecuzione del business planning e degli obiettivi di vendita e coordinando le strategie di business, gli investimenti necessari, l’allocazione delle risorse e lo sviluppo del partner.

Le nuove figure professionali valuteranno le performance e l’esecuzione del piano di crescita concordato, assicurandosi che il partner raggiunga gli obiettivi complessivi.

Un ulteriore sostegno al canale arriva dal programma “Capacity-capability”, lanciato lo scorso anno insieme a un nuovo corso di formazione “Foundation for success”, dedicato ai nuovi assunti dei nostri partner con una sessione a Milano e un vero e proprio training di vendita. E ancora training specialistici sia commerciali sia tecnici.

26 Marzo 2009