Balzo del 12% per Oracle Epstein: "Meglio del previsto"

SECONDO TRIMESTRE

Il colosso dei software rivede le stime del terzo trimestre tra i 36 e i 38 cent ad azione. Il presidente Safra Catz: "Siamo in fase di recupero"

di Federica Meta
Fatturato e utili sopra in crescita per Oracle. Il colosso dei software ha chiuso il secondo trimestre con aumenti del 12% a 1,46 miliardi di dollari per l'utile netto e del 4% a 5,86 miliardi per il fatturato. Risultati "molto migliori delle nostre attese" ha commentato il direttore finanziario Jeff Epstein durante la conference call di presentazione dei dati.  Alla luce di queste performance il gruppo ha rivisto le proprie stime per il terzo trimestre, mettendo in conto un profitto per azione tra 36 e 38 centesimi (contro i 36 attesi dal mercato).
"Siamo davvero assistendo a un recupero" ha rimarcato il presidente, Safra Catz.

18 Dicembre 2009