Per il futuro di Eutelia spunta l'ipotesi Almaviva

LA CRISI

L'azienda guidata da Marco Tripi sarebbe interessata a dare vita a una nuova società, ma solo con un ok da parte di sindacati e istituzioni. E a patto che le commesse IT non vengano cedute

Almaviva nel futuro di Eutelia? L’ipotesi ribalza sulle pagine della cronaca di Roma di Repubblica. Secondo fonti interne all’azienda toscana la società guidata da Marco Tripi sarebbe disposta “a dare vita a una nuova società che si faccia carico dei 2mila lavoratori purché ci sia il supporto dei sindacati e l’assicurazione da parte delle amministrazioni centrali e locali che le commesse informatiche non vengano cedute ad altri”.
Un patto nazionale - scrive il quotidiano - “per preservare il know-how dell’azienda e dare un futuro ai dipendenti”.

19 Gennaio 2010