Su iPad il Web si scatena. In pillole la stampa internazionale.

LA SCOMMESSA DI APPLE E I MEDIA

Su Internet ci sono circa 7.000 pezzi che recensiscono l'ultimo gioiello di Steve Jobs. Ecco i più significativi e originali.

di Davide Lombardi
È arrivato. Dopo il tam tam degli ultimi giorni ecco l’iPad. La versione internazionale di Google News registra circa 7mila fra siti online, testate e agenzie che si lanciano in recensioni, stime, previsioni per il gioiello di Apple. Abbiamo scelto quelli che ci sembravano più interessanti (ma potete inviarcene altri).

BBC NEWS. “L’iPad di Apple metterà in moto il mercato dei tablet”. Secondo gli osservatori il tanto atteso tablet iPad potrebbe rovesciare le sorti del mercato dei tablet pc

BUSINESS WEEK. “L’iPad avrà bisogno di contenuti all’altezza del suo design”. I fornitori di contenuti, che potranno determinarne il successo del dispositivo, sono pronti per approfittare dei vantaggi che l’iPad può fornir loro?

CBS NEWS. “L’iPad è deludente”. Non ci piacciono le apps autorizzate da Apple. Sarebbe stata meglio una piattaforma aperta in grado di permettere a chiunque di creare un’applicazione. Il problema dell’iPad è che non fa nulla che già non si possa fare con laptop e iPhone

NEW YORK TIMES. “I libri su iPad offrono agli editori prezzi di vendita vantaggiosi”. L’iPad può dare la possibilità di porre fine alla spirale verso il basso dei prezzi degli e-books

 SAN FRANCISCO CHRONICLE. “L’iPad darà una svolta ai giochi?”. Se la storia è maestra, si può scommettere sul fatto che l’iPad avrà un forte impatto sull’editoria, più di quanto iPod e iTunes abbiano cambiato le cose per la musica

TELEGRAPH. “Perché non voglio l’iPad di Apple”. Steve Jobs ha cambiato di nuovo il mondo con l’iPad? O questo device “rivoluzionario” è solo un’altra soluzione a un problema che non c’è, un prodotto senza mercato?

GUARDIAN.“L’iPad di Apple può salvare i giornali?”. Gli editori sperano che Apple possa offrire alla stampa la stessa magia che ha dato all’industria musicale con iTunes

REUTERS. “L’iPad di Apple può deludere Hollywood”. È solo un altro modo per acquistare e vedere show televisivi e film sull’iTunes store

LOS ANGELES TIMES. “L’iPad non è rivoluzionario per ora. Ma promette molto”. È difficile riuscire a vedere nell’iPad qualcosa in più che non una minaccia mortale al Kindle di Amazon. Ma dipende da come verrà usato

WASHINGTON POST (BLOG). “Con un nome come iPad, può il nuovo device di Apple mettere le ali?”. Dopo mesi di previsioni su come Apple avrebbe chiamato il suo ultimo device (iSlate? iTablet?), l’azienda ha svelato ieri di aver optato per iPad. (Pad in italiano significa assorbente, ndr)

 BUSINESS WEEK. “L’iPad spingerà gli americani a pagare di più per i servizi wireless”. Il device può spingerci nell’era in cui sempre più persone pagheranno i servizi wireless per molteplici dispositivi mobili.

LE FIGARO.”L’iPad non drogherà la Borsa”. La tavoletta di Apple è destinata solo a controbilanciare il prevedibile calo di vendite degli iPod e dei netbook dell’azienda.

THE NEW REPUBLIC. “Il giorno della morte dei pc”. L’era dei pc è finita ieri, quando Steve Jobs ha mostrato il suo iPad

PCWORLD. “Ecco perché l’iPad non è pronto per l’ufficio”. Resta un dispositivo per l’intrattenimento e non per il mondo business

REUTERS. “Gli editori abbracciano l’iPad, ma la rivoluzione è improbabile”. Gli editori hanno previsto che iPad avrebbe aumentato l’interesse per la lettura online. Ma gli osservatori dubitano che il nuovo tablet possa subito rivoluzionare l’editoria digitale così come l’iPod ha rivoluzionato il mondo della musica.

THE GLOBE AND MAIL. “Perché i vecchi media amano il nuovo aggeggio di Apple”. L’iPad di Steve Jobs dà speranza all’industria dei giornali e degli editori.

 

28 Gennaio 2010