Ibm compra Initiate Systems. Focus sul business analytics

ACQUISIZIONI

Big Blue acquisisce l'azienda che sviluppa piattaforme per l'integrità dei dati destinate alla Sanità

di Federica Meta
Big Blue spinge l’acceleratore sul business della Pubblica amministrazione della Sanità. E lo fa attraverso l’acquisizione di Initiate Systems, azienda attiva nello sviluppo di software per l’integrità dei dati e per la condivisione delle informazioni tra organizzazioni sanitarie e della PA.
Ibm ha annunciato oggi di aver sottoscritto un accordo definitivo per l’acquisizione che, dovrebbe essere perfezionata, entro il primo trimestre 2010.

“Con l’aggiunta del software di Initiate e la sua competenza del settore, Ibm offrirà ai clienti una soluzione completa per fornire le informazioni necessarie a migliorare il benessere dei pazienti a un costo inferiore”, spiega Arvind Krishna, general manager, Information Management di Ibm -. Analogamente, i nostri clienti della pubblica amministrazione avranno ora ancora più funzionalità per raccogliere e sfruttare le informazioni al fine di servire i cittadini in modo tempestivo ed efficiente".

Le organizzazioni sanitarie e della pubblica amministrazione in tutto il mondo stanno adottando nuove iniziative per migliorare la sicurezza dell’assistenza sanitaria e dei cittadini. Un requisito chiave di tutte queste iniziative è la corretta gestione e distribuzione di informazioni fidate e accurate. Gestione ardua, soprattutto per i dati provenienti da sistemi separati gestiti dagli ospedali, dagli studi medici e dai soggetti pagatori. In questo senso Initiate ha aiutato i clienti a rispondere a questa sfida presso più di 2.400 centri sanitari, oltre 40 sistemi per lo scambio di informazioni cliniche (Hie) e diversi sistemi sanitari pubblici in tutto il mondo.

Il software accelera l’adozione e lo scambio delle cartelle cliniche elettroniche. Con un più facile accesso ad informazioni accurate, i medici possono riconoscere i pazienti in qualsiasi struttura all’interno di una rete sanitaria, con accesso all’anamnesi completa dei pazienti, fornendo così un’assistenza più tempestiva e informata.

La tecnologia di Initiate è diffusamente utilizzata dalle PA. In combinazione con il software Ibm InfoSphere, il software Initiate espande le capacità di governance delle informazioni e aiuta le agenzie ad acquisire una vista unica delle informazioni pertinenti, per un migliore servizio ai cittadini.

“Saranno i nostri clienti a beneficiare maggiormente da questa acquisizione”, spiega Bill Conroy, president e chief executive officer, Initiate Systems. “Continueranno a ricevere il software e la competenza su cui sono abituati a contare, in più acquisiranno un incalcolabile vantaggio dalla portata globale di IBM e dalle sue capacità nel software, hardware e servizi di classe enterprise”.

L’acquisizione di Initiate da parte di Ibm espande la sua strategia di analitica di business, comprendente la gamma di offerte  Business Analytics and Optimization Consulting, che si avvale di un team di 4mila  consulenti, di una rete di centri di soluzioni di analitica ed è sostenuta da un investimento complessivo di oltre 10 miliardi di dollari in crescita organica e acquisizioni.

04 Febbraio 2010