I "pianeti" per il digitale terrestre

TELIT

Telit presenta oggi la sua nuova linea di ricevitori per il Digitale Terrestre dal design compatto e dal prezzo contenuto: Mercurio, Nettuno e Galileo.

 Nel 2010 saranno ben 23 milioni gli italiani coinvolti nel processo di spegnimento delle segnale televisivo analogico, che toccherà le regioni Piemonte, Lombardia, Friuli Venezia Giulia e Liguria. Tutti gli abitanti di queste regioni dovranno abbinare un decoder a ogni televisore di vecchia generazione posseduto. In molte case è presente più di un apparecchio televisivo e sarà quindi importante, per contenere le spese, poter scegliere un decoder di facile utilizzo, elevata affidabilità e prezzo contenuto.

 La caratteristica principale che accomuna i tre ricevitori è l’estrema semplicità di installazione e di utilizzo. Tutti i modelli sono inoltre dotati di telecomando e di una guida elettronica ai programmi che permette di visualizzare in pochi secondi il palinsesto del canale scelto. Sono presenti anche funzionalità evolute, come l'ingresso Usb Recorder che permette la registrazione dei programmi tv su supporti Usb

 Mercurio e Galileo sono disponibili al prezzo di 29,90 € IVA inclusa; Nettuno è disponibile invece al prezzo di 49,90 IVA inclusa.

11 Febbraio 2010