Intel e Nokia, nasce MeeGo, software multitasking

SISTEMI OPERATIVI

La nuova piattaforma open source è basata su Linux. Prima release nel terzo trimestre 2010, successivamente il lancio dei primi dispositivi

di Davide Lombardi
Intel e Nokia uniscono le rispettive piattaforme software, Moblin e Maemo, dando vita a MeeGo, piattaforma open source basata su Linux. MeeGo funzionerà su molteplici device inclusi netbook, tablet, smartphone, televisori e sistemi di infotainment. L’ambiente di sviluppo sarà Qt, basato su sistema operativo core Moblin, ereditato da Nokia con l'acquisizione di Trolltech. Con Qt gli sviluppatori potranno sviluppare contemporaneamente applicazioni per un’ampia gamma di device e piattaforme, distribuendole sia attraverso l’Ovi Store di Nokia che l’AppUp Center di Intel. La prima release di MeeGo è prevista per il secondo trimestre 2010, mentre i dispositivi saranno lanciati nel corso dell’anno.

Si rafforza dunque la partnership fra le due aziende che hanno iniziato a collaborare dal giugno 2009. Paul Otellini, presidente e Ceo di Intel, parla di “un passo fondamentale nel rapporto fra noi e Nokia; è una fusione cruciale per poter proporre una straordinaria esperienza utente in tutta una serie di dispositivi”. Per Olli-Pekka Kallasvuo, Ceo di Nokia, “MeeGo creerà un ecosistema che attirerà la collaborazione di operatori in diversi settori e sosterrà una gamma di modelli di business in tutta la catena del valore, inaugurando una nuova era dell’informatica mobile”.

MeeGo fonde le migliore caratteristiche delle due piattaforme che le hanno dato vita: la capacità del sistema operativo core Moblin e la sua potenzialità di supportare un’ampia gamma di dispositivi si unisce al successo di Maemo nel settore mobile e all’utilizzo di Qt per lo sviluppo delle applicazioni.

MeeGo proporrà un’ampia gamma di esperienze utente Internet, informatiche, e di comunicazione caratterizzate da una grafica ricca, e da capacità di multistaking e multimedia. Inoltre, funzionando su vari tipi di dispositivo, consente agli utenti di mantenere le applicazioni quando cambiano device.

Intel e Nokia hanno invitato i membri delle rispettive community (Maemo.org e Moblin.org) a partecipare alla community MeeGo.com, e prevedono che la nuova piattaforma sarà ampiamente adottata da produttori di dispositivi, operatori di rete, vendor di software e sviluppatori.

16 Febbraio 2010