Dedagroup compra Ecos e spinge sulla Business intelligence

ACQUISIZIONI

La società trentina continua a investire: aperta anche una filiale in Messico

di Margherita Amore
Rafforzare la propria posizione nei settori della Business Intelligence e del Performance Management. E’ questo il motivo che ha spinto Dedagroup, società specializzata nell’Itc attiva nel settore bancario, della pubblica amministrazione e dell’industria,
ad acquisire l’azienda piemontese Ecos.
Grazie a questa operazione, l’offerta di Dedagroup basata sulla suite Civilia per la PA, BankUp per i mercati esteri e Sap/Semiramis per la Pmi si arrichisce di nuove competenze, al fine di consolidare il proprio posizionamento sul mercato con soluzioni sempre più innovative e puntuali.

Ecos (circa 1 milione di euro di fatturato)metterà a disposizione il proprio Know-how e un ricco portfolio di clienti tra cui: Telecom Italia(affiancata nei progetti per l’acquisizione delle licenze internazionali), Ibm, Banca d’Italia, Aeroporti di Roma, Mercedes Benz Financial Services, Baxter, Università di Milano Bicocca e Ac Nielsen.
“Nel corso degli anni il nostro Gruppo è cresciuto e ha saputo conquistare quote sempre più rilevanti nei diversi mercati, fino a raggiungere i primi posti nel mondo bancario e della Pubblica Amministrazione, ha dichiarato Gianni Camisa, Ad di Dedagroup.

Recentemente la società trentina ha aperto una filiale messicana, Dedamax, con sede a Durango, per fornire soluzioni software e servizi a banche di piccola e media dimensione in America Latina. Dedagroup inoltre ha comprato Dexit e si è aggiudicata una commessa novennale da 57 milioni di euro per la fornitura di servizi operativi e professionali alla Provincia Autonoma di Trento e all’azienda provinciale per i servizi sanitari di Trento.

17 Febbraio 2010