Sas Italia: Il nuovo ceo Icardi punta sui system integrator

STRATEGIE

Parte il restyling: annunciato un 2010 all'insegna del rafforzamento delle partnership e dello sviluppo di soluzioni sempre più verticalizzate

di Margherita Amore
“Mantenimento dello sviluppo della propria rete di alleanze e partnership, sia su input globale collaborando con i principali System Integrator, sia a livello locale con partner specializzati in vari segmenti di mercato e aree di business”: queste alcune delle priorità annunciate da Marco Icardi, country manager di Sas Italia da fine 2009.
Il restyling della sede italiana per affrontare il 2010 prevede da ultimo la partnership globale con Accenture per lo sviluppo di Accenture Sas Analytics Group, che combinerà le profonde conoscenze di settore e funzionali di Accenture con le soluzioni e le funzionalità analitiche di Sas.

“Stiamo puntando su partner che hanno saputo coniugare l'elevata specializzazione nelle tecnologie analitiche di Sas con la profonda conoscenza delle problematiche di business che le aziende si trovano a fronteggiare nei più diversi settori economici-spiega Icardi- Partner capaci di affiancare le aziende nel loro percorso verso l'eccellenza e il successo di mercato”.
Per garantire rapidi ritorni di investimento alle aziende, Sas punta su soluzioni pensate e sviluppate per specifici settori verticali, che racchiudono l’eccellenza delle esperienze sul campo a livello nazionale e internazionale.
“Il valore aggiunto delle nostre soluzioni - continua Icardi - è dato dal fatto che sono state concepite e realizzate a fronte di esperienze reali. Portiamo sul mercato soluzioni, effettuiamo le personalizzazioni necessarie e riportiamo nei laboratori di R&D ciò che abbiamo imparato sul campo. È un processo continuo, un circolo virtuoso dove le nostre soluzioni evolvono insieme al mercato. Un approccio che presuppone collaborazione tra le diverse funzioni aziendali”.

La nuova organizzazione aziendale prevede inoltre cinque donne nel comitato direttivo.  Sas, recentemente nominata dalla rivista americana Fortune “Best Company to Work For”, conta in Italia 330 dipendenti e si avvale di una struttura che spazia dalla vendita alla consulenza, dal marketing alla formazione.

In dettaglio l’azienda propone: nel settore bancario  soluzioni per studiare il comportamento dei clienti per comprenderne i bisogni e “centrare” le strategie commerciali. E per rinnovare il proprio sistema di rating in conformità con Basilea e Banca d’Italia per massimizzare la performance dei modelli e accelerare la messa in produzione.
Nel settore assicurativo punta a soluzioni per supportare il management nella transizione verso Solvency II e nella definizione di appropriate politiche commerciali e soluzioni di performance management per monitorare le performance e ottimizzare le azioni commerciali in linea con gli obiettivi e l’operatività della rete.

In ambito farmaceutico offre soluzioni analitiche e di signal detection per ottimizzare il processo di sviluppo del farmaco, dall’analisi dei dati clinici alla costruzione dei profili di efficacia e di safety, dalle procedure di registrazione alla farmacovigilanza.
Nella Pubblica Amministrazione, Sas prevede invece soluzioni per l’organizzazione e il miglioramento dei processi interni, controllo e previsione delle performance di enti e amministrazioni per pianificare al meglio interventi futuri in ottica Brunetta.
Infine nella sanità presenta soluzioni per la prevenzione del rischio clinico e epidemiologico, l’analisi delle  informazioni nelle cartelle cliniche e la pianificazione e controllo delle prestazioni e della spesa sanitaria, il monitoraggio per le postazioni di ricovero, sia analisi delle prescrizioni, della durata di degenza o di tutto quello che è legato alla casistica ospedaliera.

24 Febbraio 2010