Tosm 2010, va in scena l'Ict

UNIONE INDUSTRIALI TORINO

Si svolgerà dal 25 al 27 maggio la terza edizione di Tosm, Torino Software and Systems Meeting, l’evento dell’Information e Communication Technology che per tre giorni radunerà a Torino il top del settore con convegni, workshop e circa 5000 partecipanti attesi. Rivolto ad aziende, professionisti ed operatori dell’Ict, Tosm è promosso da Camera di commercio di Torino e Gruppo Ict dell’Unione Industriale di Torino, con il contributo organizzativo di Fondazione Torino Wireless e il supporto tecnico del Centro Estero per l’Internazionalizzazione (Ceipiemonte), Think Up e Unimatica  di Api Torino.
Nel 2009 il Tosm ha avuto oltre 3.000 visitatori, 130 appuntamenti business to business organizzati da Think Up, oltre 60 seminari a cura delle aziende e 12 operatori europei presenti durante la manifestazione.
L’edizione 2010, patrocinata da Regione Piemonte, Provincia di Torino e Comune di Torino, vede potenziata la formula vincente degli incontri B2B fra sistema di offerta e clienti; obiettivo, infatti, è regalare agli espositori una fitta agenda di “appuntamenti” con importanti key player nazionali e internazionali. Una formula rinnovata che posiziona Tosm  gli eventi B2B più importanti del settore.
A questo proposito, Alessandro Barberis, Presidente della Camera di commercio di Torino, sottolinea che “l’aspetto fondamentale di Tosmproprio l’agenda di appuntamenti organizzati per le aziende. Uno strumento che non solo permette alle imprese di risparmiare tempo nella ricerca e di raggiungere nuovi interlocutori, ma garantisce anche incontri di qualità. Questa edizione, inoltre, vede crescere il numero di buyer internazionali che in un’area dedicata incontreranno le aziende italiane”.
Provengono infatti da Germania, Gran Bretagna, Scandinavia, Polonia, Svizzera, Marocco, Albania e Area del Golfo i 15 operatori internazionali, invitati a Tosm Ceipiemonte nell’ambito di Think Up, il progetto dedicato allo sviluppo internazionale del comparto Ict piemontese.
Molti sono i filoni guida che accompagneranno la tre giorni: Infomobility, la dematerializzazione nella PA, Energia e Ict, Digital economy, Ict per Turismo e Beni culturali, Software gestionali per le Pmi.

A circa due mesi dall’evento, oltre 80 aziende hanno già confermato la loro partecipazione a Tosm  espositori, mentre numerosi sponsor di grande rilievo nazionale animeranno il centro del padiglione, in sinergia con le attività che verranno organizzate nella Media plaza, altra novità dell’edizione 2010.

Per il  Presidente del Gruppo Ictell’Unione Industriale di Torino, Rinaldo Ocleppo, "Tosm nato due anni fa dall’esigenza degli operatori dell’Ict torinese di far conoscere le proprie competenze ed i propri prodotti attraverso un evento in grado di attrarre le aziende clienti con un’offerta ampia ed innovativa. La competitività imposta dal mercato comporta la necessità  strategica di prevedere investimenti in soluzioni informatiche, che spesso non sono le più adeguate, soprattutto per le Pmi. Prima mancava una manifestazione B2B che si rivolgesse soprattutto agli operatori economici, e presentasse, nel contempo,  competenze  e potenzialità del nostro territorio. Il salone, oggi, ha un prevalente carattere tecnico e commerciale; un luogo ove fare raffronti e business, sviluppare nuovi contatti, ampliare la clientela. Con l'edizione di quest'anno, Tosm intende diventare un appuntamento indispensabile nel panorama Ict italiano, potenziando l’attenzione per i mercati esteri, in particolare verso le nuove e più promettenti aree di business".

Il Direttore generale della Fondazione Torino Wireless, Mario Manzo, ente organizzatore di questa terza edizione conferma che “questo evento è, anche e soprattutto, una grande opportunità, per tutti i soggetti che vi prendono parte, per consolidare e creare filiere collaborative, obiettivo prioritario delle attività di Torino wireless e, in generale, dei distretti tecnologici, come recentemente ribadito dal Piano Nazionale della Ricerca. TOSM, infatti, in quanto evento fortemente voluto e lanciato dall’Unione Industriale di Torino e dalla Camera di commercio, è davvero uno straordinario strumento di marketing del territorio, oltre che l’occasione reale di  incontro, scambio ed attrazione tra  aziende del settore ICT e IT, delle aziende non ICT utilizzatrici di tecnologia come fattore abilitante, in settori molto diversi che vanno dal Petrol all’Agroalimentare, dalle Assicurazioni all’Energy”.

25 Febbraio 2010