Semiconduttori: spesa da record. Il mercato a +76,1%

GARTNER

Gartner: nel 2010 forte crecita della spesa in equipment grazie all'esplosione dei mercati memory e foundry

di Patrizia Licata
Boom della spesa mondiale in attrezzature per semiconduttori nel 2010. Secondo le previsioni di Gartner supererà i 29,4 miliardi di dollari, un aumento del 76,1% rispetto alla spesa del 2009 (16,7 miliardi di dollari). “L’eccezionale ripresa dell’industria dei semiconduttori registrata negli ultimi tre trimestri ha reso necessaria una rinnovata crescita della spesa in attrezzature”, spiega Jim Walker, research vice president di Gartner. "La spesa sui mercati memory e foundry, insieme all’evoluzione verso nuovi nodi tecnologici, guiderà il segmento delle attrezzature nella prima metà del 2010. Qualche rallentamento si osserverà nella seconda metà dell’anno, ma verso la fine del 2010 tornerà l’espansione, grazie agli investimenti in ampliamento della capacità”.

Nel 2009 tutti i segmenti del mercato delle attrezzature per semiconduttori hanno vissuto una forte contrazione, ma quest’anno per tutti sarà crescita a due cifre. La spesa in semiconduttori metterà a segno un ottimo +55,9% (dopo il -44% del 2009); nel 2011 Gartner prevede un incremento del 26,9% e nel 2012 del 20,7%, per tornare al segno meno nei due anni successivi. La spesa in attrezzature, scesa del 45,6% nel 2009, crescerà, come detto, del 76,1% quest’anno, e poi del 24% nel 2011 e del 17,9% nel 2012, per poi contrarsi nel 2013. Il Wafer Fab crescerà del 76,7% quest’anno, il Packaging and assembly del 75,5%, l’Automated test equipment del 72%. Tutti avranno il segno meno nel 2013.

La spesa mondiale in Wafer fab equipment (Wfe), che nel 2009 si era contratta del 46,4%, dovrà il suo forte balzo in avanti di quest’anno ai netti miglioramenti della tecnologia, notano gli analisti Gartner, specialmente da parte delle principali aziende della memoria. Quanto al Packaging and assembly equipment (Pae, che nel 2009 aveva perso il 40%), la crescita sarà sostenuta fino a tutto il 2012; importante il ruolo dell’Asia-Pacifico, che migliorerà la sua quota di consumo di attrezzature Pae, passando da circa il 77% nel 2010 a quasi l’85% di tutte le vendite entro il 2014. La Cina sarà il maggiore singolo consumatore di Pae nel 2012, quando rappresenterà quasi il 27% del mercato totale.

Infine, il segmento dell’Automated test equipment (Ate): nel 2010 segnerà il primo anno positivo dal 2006. La crescita sarà trainata dalla richiesta di device e, in particolare per il 2010, dall’attesa transizione agli apparecchi con memoria Ddr3. Anche in questo caso, le entrate delle attrezzature di test saranno spinte dallo sviluppo dell’Asia-Pacifico: le vendite verso questa regione arriveranno a rappresentare quasi l’80% del mercato Ate totale entro il 2014.

"L’industria delle attrezzature per semiconduttori vivrà una crescita molto forte nel 2010, emergendo dalla pesante recessione del 2009, e questo sviluppo, secondo le nostre previsioni, proseguirà fino a tutto il 2012", conclude Walker. "Ci aspettiamo anche che la ripresa sarà una delle prime in cui il revenue massimo delle attrezzature non supererà quello di precedenti cicli di crescita e ciò potrebbe aiutare a mitigare un possibile effetto boom/bust, come si è verificato invece in passato”.

08 Marzo 2010