Poste, call center in protesta: "Contro i licenziamenti doniamo il sangue"

IL CASO

Un centinaio di lavoratori della Uptime di Roma: "Stiamo per perdere il lavoro dopo 15 anni a causa di una gara al massimo ribasso. Per questo promuoveremo uno sciopero all'insegna della solidarietà"

di A.S.

Promuoveranno per il 27 gennaio una giornata di donazione del sangue per dimostrare la loro propensione alla solidarietà e protestare e attirare l’attenzione verso la loro causa. A lanciare l’iniziativa sono circa cento lavoratori di un call center di Roma della Uptime, “per lo più donne e mamme”, spiegano, “che dopo 15 anni di lavoro per Poste Italiane stanno per perdere il lavoro a causa della gara al massimo ribasso indetta dall’azienda”.

I lavoratori in protesta hanno anche attivato una petizione su change.org, grazie alla quale hanno raccolto più di 20.000 firme, creato la pagina Facebook #siamotuttiuptime e l’account Twitter @tuttiuptime.

©RIPRODUZIONE RISERVATA 21 Gennaio 2016

TAG: Uptime, Poste italiane, change.org, Facebook, Twitter

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store