Emc spinge sulla protezione dati: nasce la business unit Backup

STRATEGIE

Nella Backup Recovery Systems confluiranno le soluzioni per il ripristino delle informazioni critiche e la nuova appliance di deduplicazione Data Domain. A guidare la divisione Marco Rocco

di Federica Meta
Emc rafforza il suo impegno sulle tecnologie per la protezione aziendale. L’azienda ha creato una nuova business unit – la Backup & Recovery Systems (Brs) – dove confluiranno le soluzioni per l’ottimizzazione dei processi di back up e ripristino dei dati critici. A guidare la divisione, Marco Rocco (già Technology Solutions Director) con il ruolo di Regional Sales Director per l’Italia. Rocco ripotreà direttamente all’Ad, Riccardo di Blasio.

“Le aziende stanno cambiando, sono più aperte e gestiscono un numero sempre maggiore di interazioni. Motivo per cui stiamo assistendo ad una letterale esplosione della quantità di dati che ogni azienda si trova a dover gestire – IDC prevede un ‘universo digitale’ di oltre 1.800 exabyte entro il 2011 – e alla conseguente necessità di garantire la massima protezione ai dati, come la più ampia disponibilità dei servizi di business – spiega Di Blasio -. Per questo abbiamo deciso di rispondere alle richieste del mercato creando una divisione aziendale ad hoc, che nasce con l’obiettivo ambizioso di cambiare il modo in cui i clienti gestiscono e proteggono i loro dati, in piena coerenza con quella che è sempre stata la mission di EMC, ovvero dare la massima importanza alle informazioni presenti in azienda”.

In particolare, sono entrate a far parte di Brs le innovative appliance di deduplicazione Data Domain, di recente acquisite da Emc. Si tratta di dispositivi avanzati, altamente scalabili e replicabili a distanza, che permettono di ottimizzare i processi di backup eliminando i dati ridondanti e riducendo quindi le necessità di storage delle aziende.

La deduplicazione si sta rivelando uno dei segmenti più dinamici del mondo IT, con tassi di crescita ben superiori a quelli registrati dal mercato nel suo complesso. In particolare, stime di Gartner prevedono che entro il 2012 l’80% delle soluzioni di backup implementate presso le aziende sarà basato su tecnologia di deduplicazione.

Oltre a Data Domain, entrano a far parte della nuova divisone anche le famiglie di prodotti Avamar, Disk Library e NetWorker, che offrono alle aziende clienti strumenti software in grado ottimizzare i processi di backup e ripristino dei dati aziendali, portando vantaggi significativi, a livello operativo ed economico. Fa parte della divisione anche la tecnologia Dpa (Data Protection Advisor) che offre l’opportunità di controllare e migliorare l’efficienza delle operazioni di Backup in modo semplice e rapido.

17 Marzo 2010