Va a gol il test per la connessione a 100Gb

VERIZON

Verizon, Juniper Networks, Nec Corporation of America e Finisar hanno annunciato oggi di aver portato a termine con successo la prima trasmissione di traffico reale su fibra ottica da 100 gigabit al secondo (100G) utilizzando tecnologie di trasporto ottico end-to-end completamente standard e interfacce native 100G sugli apparati.

Dopo l’annuncio di Verizon del dicembre 2009 relativo all’utilizzo della tecnologia 100G su una parte della propria rete europea, questo traguardo nel campo del 100G (raggiunto il 25 febbraio) ha sfruttato una tecnologia di rete emergente per trasmettere dati su una sezione amplificata otticamente di 1.520 chilometri della rete di Verizon nella zona nord di Dallas. La prova multivendor convalida la maturità dello standard che supporta la velocità di trasferimento 100G, che si prevede verrà convalidato da Ieee e Itu-t in giugno.

“Con un traffico Ip sulla rete Verizon in continua crescita, il 100G è fondamentale per continuare a rispondere alle richieste dei clienti che, in concreto, determinano i  requisiti di capacità del nostro backbone”, ha dichiarato Mark Wegleitner, Senior Vice President of Technology di Verizon. “Verizon ha già utilizzato il 100G su un segmento della rete europea e prove come questa ci consentono di perfezionare tecnologie importanti e portare il 100G verso un utilizzo più esteso”.

Il trial di Verizon ha consentito di testare il funzionamento del flusso di traffico end-to-end, incluso traffico video live, tramite interfaccia 100G su Juniper T1600 Core Router verso il sistema Nec SpectralWave Dwdm, dotato di real-time 100G transponder.
Il collegamento tra il router e il sistema Dwdm è stato ottenuto tramite un’interfaccia client 100GBase-Lr4 conforme allo standard Ieee, utilizzando moduli ottici di ricetrasmissione 100G Cfp di Finisar Corp.

“La visione di Juniper per la nuova rete include ovviamente servizi 100G, supportati su un’infrastruttura di rete aperta, sicura e flessibile” ha affermato Stefan Dyckerhoff, Executive Vice President e General Manager, Infrastructure Products Group di Juniper. “Tendenze quali il cloud-computing, il consolidamento del data center e la virtualizzazione rendono ancora più importante e urgente la necessità del 100G. Basandosi su un decennio di innovazioni, Juniper continua ad essere leader nel settore delle reti ad alta velocità e siamo contenti di poter lavorare con Verizon, NEC e Finisar per utilizzare il trasporto a 100G in un ambiente reale”.

Milorad Cvijetic, Vice President e Chief Technology Strategist di Nec Corporation of America, ha dichiarato: “La ricerca Nec e lo sviluppo sono stati instancabili nel processo di accelerazione della distribuzione di tecnologia per reti ottiche avanzate in grado di aiutare i carrier ad affrontare la crescita del traffico di rete. Questo interessante risultato dimostra che è possibile offrire traffico reale su rete Ethernet 100G e interoperatività tra Ip e layer ottico”.

Joe Young, Senior Vice President of Research and Development and Operations di Finisar ha detto: “Finisar è pronta a far sì che il collegamento 100G su fibra ottica diventi una realtà. Credo che questo primo test confermi che la nostra strategia di integrazione verticale ci permette di essere in prima linea in questi nuovi mercati, grazie alla capacità di produrre volume per garantire una distribuzione su vasta scala ai nostri clienti”.

Il test sul campo segna un importante passo verso la trasmissione 100G, fondamentale per la continua crescita di servizi e applicazioni basati su Ip. Considerando che il traffico alimentato da apparati wired e wireless continua ad aumentare, i carrier di comunicazione e i fornitori di attrezzature devono continuamente innovarsi per espandere e migliorare la capacità delle reti con tecnologie quali la connettività 100G.

17 Marzo 2010