Fbi e Ebay in prima linea contro la refurtiva online

E-COMMERCE

Il Federal Bureau sosterrà lo sviluppo di tecnologie strategiche per contrastare la distribuzione via Internet di merci rubate o contraffatte

di Davide Lombardi
Avrà il sostegno della Fbi l'intesa fra Ebay e Nrf (National Retail Federation) per combattere il crimine organizzato nella vendita al dettaglio. Una partnership che mira a sviluppare tecnologie per l'dentificazione dei criminali così da contrastare la diffusione online di merci rubate dai negozi o contraffatte.

Il furto nel commercio (negli Usa definito “shrink”) ha raggiunto lo scorso anno, a livello globale, quota 115 miliardi di dollari. Lo rivela un rapporto diffuso lo scorso novembre dal Centre for Retail Research and Checkpoint Systems, con sede in Gran Bretagna.

Secondo uno studio Nrf il 92% dei commercianti ha lamentato lo scorso anno danni provocati dal crimine organizzato. Ebay, il sito dell’ecommerce per eccellenza, si batte da anni per assicurarsi che gli articoli venduti sul suo sito non siano di provenienza illecita e che offerte di merci contraffatte vengano subito rimosse. Tuttavia vari brand lamentano il fatto che merci rubate o contraffatte possano trovare facilmente sbocco su Internet.

Ebay e Nrf hanno annunciato che i loro rappresentanti si incontreranno per concordare strategie basate su nuove tecnologie dedicate all'identificazione dei criminali.

22 Marzo 2010