Xerox spinge sull'R&D e apre un "hub" in India

RICERCA E SVILUPPO

La società battezza a Chennai un centro dedicato allo sviluppo di progetti di gestione documentale dedicati ai Paesi emergenti

di Federica Meta
Xerox spinge sull’R&D e apre un hub in India. La missione dello Xerox Innovation Hub – questo il nome del centro – sarà quella di sviluppare soluzioni di gestione documentale che possano supportare i paesi emergenti, grazie alla collaborazione tra gli esperti della società e istituti accademici indiani. Collaborazione che il management dell’azienda chiama ha battezzato “open innovation”.

“Il nuovo Xerox India Innovation Hub è il chiaro esempio del costante impegno che rivolgiamo ai nostri clienti nei mercati emergenti” - spiega Sophie Vandebroek, Chief Technology Officer di Xerox e Presidente dell'Innovation Group di Xerox -. Creare una struttura di ricerca in India ci offre la possibilità di mettere a frutto le conoscenze locali e di estendere tale expertise a tutte le nostre iniziative globali. Xerox, attraverso i suoi investimenti nel campo dell’innovazione, fornisce ai propri clienti il potenziale tecnologico e gli strumenti per supportare la crescita del loro business”.

L’hub, con sede nella città di Chennai, consentirà a Xerox di rafforzare le partnership già in atto con le principali scuole tecniche e di business del Paese. Per le attività di ricerca verranno le competenze Xerox in tema di imaging, data mining, smart document management, linguistica ed etnografia, come pure delle ultimissime tecnologie e tendenze quali il cloud e web computing, l’attività computazionale umana, i social network e l'economia computazionale.

“L'open innovation è la visione sulla quale fondiamo la nostra ricerca, non solo presso il nuovo Xerox India Innovation Hub ma anche in tutti gli altri centri di ricerca Xerox a livello mondiale - puntualizza Meera Sampath, Director dello Xerox India Innovation Hub -. Mettendo in collegamento il talento presente in India con i 500 scienziati Xerox dei nostri centri di Stati Uniti, Canada e Francia, potremo sfruttare appieno la potenza delle reti di innovazione globale, supportando attività di ricerca avanzata per creare un valore davvero unico per tutti i nostri clienti”.

Il centro ha già avviato tre progetti. Il primo riguarda i servizi documentali multiscala e prevede una partnership fra Xerox e l'Indian Institute of Technology Madras (Iit Madras) per l'utilizzo di cloud computing on-demand, finalizzato a migliorare l'efficienza e le dinamiche economiche nella fornitura di servizi documentali.
Il programma “applicazioni per flussi di lavori distribuiti” è invece realizzato in collaborazione con il Rural Technology Business Incubator dell'Iit: Xerox sta mettendo a punto soluzioni innovative tese a migliorare i flussi di lavoro delle piccole aziende tecnologiche situate nell'India rurale.
Applicazioni ‘Incentive Compatible Machine Learning’ per mercati elettronici, sviluppato in tandem con l'Indian Institute of Science, riguarda le modalità con cui i principi di apprendimento delle macchine e della ‘teoria dei giochi’ possono integrarsi per ottimizzare le prestazioni dei mercati di servizi online.

L'hub avrà il compito di sviluppare partnership analoghe con i maggiori talenti tecnici e scientifici del paese. A questo proposito sta attivamente selezionando personale di ricerca e collaboratori; programmi di stage rivolti agli studenti vanno ad completare il quadro delle partnership ispirate alla visione di open innovation.

Oltre all'hub, Xerox prevede nel corso dell'anno di inaugurare uno spazio espositivo tecnologico nei pressi della propria sede indiana vicino a Delhi, un contesto in cui clienti e partner locali potranno vedere da vicino le tecnologie più avanzate provenienti dai diversi centri di ricerca Xerox mondiali. Questo spazio supporterà inoltre il programma Customer Led Innovation sviluppato dallo Xerox Innovation Group, supportando i ricercatori locali nel comprendere meglio le esigenze e le sfide dei loro clienti.

24 Marzo 2010