Addio ai virus nella posta elettronica

TREND MICRO

Trend Micro ha presentato Trend Micro Hosted Email Security, un servizio per la sicurezza e-mail gestita basato su una piattaforma di nuova concezione, destinato a definire un nuovo standard di riferimento nei servizi mission-critical per clienti di grandi e piccole dimensioni.

Trend Micro ha investito in maniera significativa nell’aggiornamento della propria infrastruttura e dei processi backend per la sicurezza hosted, fino a prevedere onerose penali con rimborsi di denaro ai clienti nel caso in cui non rispetti gli impegni assunti in materia di operatività e disponibilità del servizio. Il servizio Trend Micro Hosted Email Security, inoltre, si avvale di data center sparsi in tutto il mondo certificati per assicurare una QoS mission-critical e la totale privacy dei dati.

In considerazione di tali investimenti e revisioni, Trend Micro è ora in grado di proporre un nuovo Sla (Service Level Agreement) significativamente migliorato, comprendente: operatività del 100% con penali fino a 3 volte più elevate rispetto agli altri vendor;
99% o più dei messaggi spam bloccati; nessun virus nei messaggi di posta elettronica; non più di tre messaggi e-mail su un milione classificati erroneamente come spam; non oltre un minuto di ritardo nella consegna della posta elettronica indipendentemente dal luogo nel mondo in cui si trova il cliente; interventi di assistenza entro tempistiche predeterminate in base alla gravità dell'incidente.

"Abbiamo prestato ascolto a quanto ci dicono costantemente i nostri clienti: 'La posta elettronica è mission-critical, dunque anche la sua sicurezza deve essere mission-critical'", ha dichiarato Eric Jensen, Senior Product Marketing Manager di Trend Micro. "Con il servizio Trend Micro Hosted Email Security rinnovato e ampliato, i clienti riceveranno un'operatività del servizio pari al 100%, il 99% o più di messaggi spam bloccati e nessun virus nella posta elettronica - in caso contrario riavranno indietro i loro soldi. Nella proposta è inclusa inoltre la nostra avanzatissima tecnologia anti-malware in modo da fornire ai clienti la soluzione ottimale per bloccare gli Url pericolosi presenti nei messaggi e-mail".

"Secondo il nostro benchmark delle best practice relative alla posta elettronica, l'integrazione di un servizio gestito per la sicurezza e-mail riduce il tempo tipicamente dedicato alla manutenzione di questa attività da parte del personale IT in misura fino al 75% o anche maggiore, rispetto alla sola sicurezza e-mail on-premise", afferma l'esperto di messaging Michael Osterman di Osterman Research.

"Con questa nuova e interessante release, Trend Micro continua a rafforzare le proposte hosted nel suo portafoglio di prodotti per la sicurezza dei contenuti. Tutti i servizi gestiti sono collegati all'infrastruttura in-the-cloud Trend Micro Smart Protection Network in modo da fornire la massima protezione contro le minacce in tempo assolutamente reale", ha sottolineato John Maddison, Senior Vice President, Software as a Service (SaaS) e General Manager, xSP Business di Trend Micro.


Trend Micro analizza, filtra e controlla ogni giorno oltre 20 miliardi di messaggi e-mail, file e siti Web utilizzando i dati così raccolti per identificare e reagire tempestivamente alle minacce emergenti e migliorare la risposta a quelle già note. L'infrastruttura che elabora questa enorme mole di informazioni, che coinvolge milioni di clienti, innumerevoli prodotti e una molteplicità di ambienti gestiti e on-premise, è Smart Protection Network.

Con l'estensione delle attività di Trend Micro al settore della sicurezza hosted, i clienti possono beneficiare di una protezione in tempo reale anziché dover attendere l'aggiornamento successivo, in quanto Trend Micro Smart Protection Network ha ulteriormente migliorato e potenziato le sue capacità di risposta. Ogni nuovo cliente dei servizi di sicurezza hosted di Trend Micro si affianca infatti ai milioni di altri utenti attivamente impegnati nel creare un ambiente di sicurezza sempre più capace di tenere lontani i malintenzionati in tempo reale.







29 Marzo 2010