Missione crescita per la piemontese Sidin

BUSINESS

La IT company tiene testa alla crisi e per quest'anno ha in cantiere investimenti sul fronte della formazione e dell'espansione territoriale. L'Ad Galvani: "Teniamo sempre a mente il motto technology in progress"

di Enzo Lima
È riuscita a tenere testa alla crisi, mantenendo invariati i livelli di fatturato e redditività la IT company Sidin che ha deciso di scommettere sugli investimenti. Il business plan 2010 prevede un rafforzamento della presenza sul territorio e la collaborazione con nuovi partner, per rendere l’offerta più competitiva.

L’azienda punterà molto sulla suddivisione in business unit. In particolare le divisioni Video&Wireless, Network Security e Web Data Center si concentreranno su attività mirate di fidelity e recruiting, appoggiate da strategie di marketing dedicate a ciascun brand. I vendor giocheranno un ruolo importante, perché saranno coinvolti attivamente in molte attività, lavorando in sinergia tra di loro. Sidin sta inoltre valutando di inserire circa dieci nuovi brand entro fine anno, alcuni dei quali ampiamente riconosciuti dal mercato, come nei casi dei recenti accordi con HP Procurve e Motorola.

“In questa fase di rinnovamento - sottolinea l’Ad Gian Silvio Galvani - è fondamentale consolidare i rapporti con i clienti già acquisiti, con attività di fidelizzazione, promozione, formazione. Sidin tenendo sempre a mente il suo motto ‘Technology in progress’, vuole guardare avanti, esplorando nuovi mercati. Quest’anno cercheremo formule innovative, per esempio sfruttando le potenzialità degli strumenti offerti dal web, e supereremo sicuramente i risultati raggiunti nel 2009”.

09 Aprile 2010