Sielte tiene testa alla crisi: nel 2009 fatturato a 310 milioni

BUSINESS

L'esercizio 2009 chiude in linea con le performance dell'anno precedente. L'Ad Caroppo: "La politica di diversificazione, l'espansione sui mercari internazionali e il drastico contenimento delle spese ci hanno permesso di fronteggiare la difficile fase economica"

di Mario Sette
Si è chiuso con un fatturato pari a 310 milioni di euro il 2009 di Sielte, tra le prime aziende in Europanel mercato dei sistemi di ingegneria e di impiantistica tecnologica. In dettaglio, in Italia il giro d'affari si è attestato a 255 milioni di euro, in linea con il valore dell’esercizio precedente. In linea con il 2008 anche l'utile d’esercizio a quota 1,010 milioni.

 “Sielte è stata in grado di fronteggiare la difficile fase dell’economia mondiale e il generale forte calo degli investimenti infrastrutturali, in particolare nel settore delle telecomunicazioni - commenta l'Ad Antonio Caroppo - grazie a una incisiva e lungimirante politica di diversificazione attuata negli ultimi anni, alla espansione sui mercati internazionali e a un drastico contenimento delle spese”.

12 Aprile 2010