Hp-3Com, completata l'acquisizione. Per Cisco un nemico più forte

RETI

L’operazione espande il portafoglio di Hp nell'ambito delle tecnologie switching Ethernet, arricchendolo di soluzioni di routing e rafforzando la posizione della società in Cina

di Roberta Chiti
C’è un nuovo big sul mercato delle forniture di reti. Hp ha annunciato di aver completato l’acquisizione di 3Com Corporation (a un prezzo di 7,90 dollari in contanti per azione per un valore complessivo di circa 2,7 miliardi di dollari). L’acquisizione rafforzerà il business cinese di Hp e, di contro, fornirà a Huawei una testa di ponte più efficace per le società americane: 3Com e Huawei hanno infatti una lunga storia di partnership alle spalle, partnership che hanno favorito business nei rispettivi paesi d’origine.
Secondo alcuni osservatori l’acquisizione del vendor 3Com dovrebbe fornire ad Hp più armi nella competizione con Cisco all’interno del mercato dei data center.

HP integrerà le soluzioni network di switching, routing e sicurezza di 3Com all’interno dell’attuale gamma HP ProCurve creando un portafoglio di soluzioni ancora più completo per i propri clienti. Associato alla presenza globale di HP, questa offerta estesa rafforza la strategia Converged Infrastructure della società che si fonda sull'integrazione fra server, storage, rete, gestione, impianti e servizi. Grazie a questa aggiunta, i clienti saranno in grado di semplificare le loro reti, implementare un’infrastruttura core-to-edge unificata per l’intera impresa e migliorare la capacità di distribuzione dei servizi IT.

L’acquisizione di 3Com espande il portafoglio di HP nell'ambito delle tecnologie switching Ethernet, arricchendolo di soluzioni di routing e rafforzando la posizione della società in Cina. 3Com incrementerà inoltre il portafoglio HP con funzionalità di protezione di rete attraverso la gamma TippingPoint. HP sarà in grado di proporre una delle più ampie offerte di funzionalità per le tecnologie di rete del mercato per soddisfare le esigenze dei propri clienti anche in futuro.

13 Aprile 2010