CrowdEngineering in Italia. A Pisa il quartier generale

CROWDSOURCING

CrowdEngineering sbarca in Italia. L’azienda specializzata nel business del crowdsourcing annuncia l’avvio delle attività  e la costituzione di una società di sviluppo tecnologico a Pisa. Scaturita da un progetto iniziato nel 2006 negli Stati Uniti, fondata da un gruppo di esperti nel campo tecnologico, CrowdEngineering ha sviluppato e brevettato CrowdForce, una soluzione innovativa per gestire un processo di business in crowdsourcing integrato con i processi e le piattaforme aziendali esistenti, estendendo i benefici di questa tecnologia ai processi critici delle aziende, rilevanti in termini di risorse e budget dedicati.



“La vision di CrowdEngineering è di sfruttare il Web collaborativo e le capacità di produzione delle folle distribuite, aggiungendo il controllo della qualità e la gestione dei processi - spiega Gioacchino La Vecchia, fondatore, Ceo e presidente di CrowdEngineering -. Già oggi il crowdsourcing rappresenta per le aziende una grande opportunità di risparmio, di  recupero competitività e di sviluppo per il proprio business, e per tutti gli utenti Internet la possibilità guadagnare e di offrire i propri servizi su un mercato globale. CrowdEngineering è in grado di trasformare questa opportunità in una realtà semplice e veloce da concretizzare per le aziende”. A CrowdForce, l’azienda affianca Crowd4Care, la prima applicazione verticale pensata per le esigenze di un customer care aziendale, che coinvolge i clienti esistenti o collaboratori esterni nel processo di  assistenza, riducendo significativamente i costi ma aumentando allo stesso tempo la customer satisfaction.

07 Aprile 2009