Ibm, utili a +13%. Brilla il comparto software

DATI FINANZIARI

Big Blue ha registrato profitti per 2,6 mld di dollari. Su anche il fatturato (+5%)

di Alessandro Castiglia
Ultili in aumento per Ibm. Nel primo trimestre dell'anno Big Blue ha registrato profitti in crescita del 13% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. Nello specifico gli utili sono stati pari a 2,6 miliardi di dollari (1,97 dollari per azione) contro gli 1,93 dollari stimati dagli analisti.

"Un contributo determinante - spiega la società in una nota - è stato il grande aumento delle vendite di software".

Il giro d'affari è cresciuto del 5% a 22,9 miliardi di dollari, contro i 22,75 previsti da Wall Street, mentre la divisione software è cresciuta dell'11%.

"Abbiamo avuto un buon inizio dell'anno - spiega il direttore finanziario, Mark Loughridge -. La migliore crescita è venuta dal software, la nostra area di maggior profitto".

Ibm ha anche migliorato l'outlook per il resto dell'anno, portando gli utili previsti per il 2010 a 11,20 dollari per azione dagli 11 dollari stimati in precedenza.

20 Aprile 2010