Per Siav 2009 in crescita. Ora si punta ai mercati esteri

La capofila Spa contribuisce per il 17% alla crescita su base annua del gruppo e si avvia ad aumentare la forza lavoro fino al 20%

Il 2009 è stato un anno di forte crescita per il gruppo Siav e in particolar modo per la capofila Siav spa, società padovana che sviluppa soluzioni software e offre servizi di consulenza e outsourcing per la dematerializzazione dei documenti cartacei, l’organizzazione dei processi documentali, la gestione dei processi di e-Government, la conservazione del patrimonio storico e artistico.

Siav Group ha superato nel 2009 i 21 milioni di euro di ricavi, con un Ebit percentuale del 7,5%. Alla crescita su base annua ha contribuito per il 17% la capogruppo Siav spa, per il 5% Siav Sistemi Digitali e per il 2% Siav Suisse.

La crescita di Siav riguarda anche l'organizzazione interna e l'organico. A livello di Gruppo, entro la fine dell'anno in corso è previsto il raggiungimento di circa 300 collaboratori, mentre la capofila Siav spa si avvia ad una crescita delle assunzioni (in termini di dipendenti) compresa tra il 15 e il 20%.

Del resto, i risultati del primo quarter 2010 permettono di essere ottimisti: nel trimestre gennaio/marzo 2010 Siav ha registrato una crescita di fatturato del 23,6%. In questa prospettiva di espansione rientra l'apertura, lo scorso anno, della controllata Siav Sistemi Digitali France, nonché l'ampliamento della sede di Siav spa a Rubàno (Padova) per oltre 1.500 metri quadri, al fine di dare spazio alla crescita dell’azienda.

Puntando ad avvicinare le competenze dell'azienda al mercato e ai clienti Siav si è dotata di una nuova organizzazione per mercati, che prevede una suddivisione in quattro Business Unit: Foreign Market, Public Sector & Finance, Industry e Soho, Beni Culturali.

La strategia commerciale prevede lo sviluppo di nuovi pacchetti basati sulla piattaforma Archiflow, la consolidata soluzione Siav per l’Enterprise Document Management ed il Business Process Management, dedicati ai mercati Soho e Pmi: FirstFlow e SimpleFlow.

Per rispondere alle specifiche esigenze dei mercati Finance, Pubblica amministrazione e Industry, Siav sta per lanciare sui diversi mercati di riferimento nuove soluzioni verticali che rispondono ai nomi di Ergon (soluzione di gestione della posta elettronica certificata, progettata in versione PA e finance), Sinthesi (declinazione della piattaforma Archiflow per la gestione corrispondenza nella PA centrale e locale), Logiko (soluzione per la gestione della documentazione amministrativa nel settore amministrazione, finanza e controllo) e Koinè (sportello virtuale polifunzionale per le amministrazioni pubbliche locali e le aziende sanitarie).

La percezione di un mercato sensibile ai temi della gestione documentale e la volontà di allargare sempre più i propri orizzonti, hanno portato il gruppo ad avviare un processo di internazionalizzazione. Il brand viene infatti apprezzato anche all'estero e comincia ad acquisire sempre più interesse per la completezza, la funzionalità e la semplicità dei prodotti.

In Romania Siav è già presente con un laboratorio di sviluppo software, e dopo un anno di conoscenza del territorio sono in atto accordi strategici per iniziare una penetrazione commerciale.

Ma sono state avviate altre nuove partnership estere. In Grecia si è avviata una partnership commerciale con Onex Hellenic, gruppo leader nel Paese ed in Medio Oriente. In India, dove Siav è già presente con importanti installazioni, sono in atto investimenti e piani strategici con partner locali per aumentare in modo esponenziale il volume di business. Il gruppo, inoltre, sta riservando in questo momento una grande attenzione al mercato brasiliano, dalle interessanti potenzialità e in forte espansione.

Prevista anche la nascita di una vera e propria Knowledge Factory, mediante lo sviluppo di un'apposita piattaforma informatizzata per l'e-learning. La Knowledge Factory sarà rivolta alla formazione multicanale e a distanza in merito a tutte le tematiche legate al mondo della gestione documentale, offrendo anche un sistema di skill management attraverso una banca dati che fornirà informazioni su tutti i partner certificati per determinati livelli di servizio e abilitati a intervenire sulle piattaforme e i sistemi Siav.

28 Aprile 2010