Premio per la miglior strategia e innovazione

SIA-SSB

Sia-Ssb si è aggiudicata il premio per la “miglior strategia ed innovazione” nell’ambito dei “Cards and Payments Europe Awards 2010”, consegnati a Madrid da Vrl, società di ricerca e analisi attiva nel settore dei servizi finanziari e professionali.
Il riconoscimento internazionale è stato assegnato a Sia-Ssb nel corso del principale evento a livello europeo dedicato al mercato delle carte e dei pagamenti, cui hanno partecipato società e provider provenienti da diversi paesi tra cui Usa, Gran Bretagna, Cina, Russia e Turchia.

Come specificato nella motivazione del premio, Sia-Ssb si è distinta per la capacità di utilizzare l’innovazione tecnologica e per l’eccellenza nei modelli operativi e di business, rifocalizzando le proprie attività su aree strategiche in un momento di profonda recessione economica.
Tra le innovazioni più  interessanti una carta prepagata multifunzione che permette di effettuare operazioni di pagamento quali bonifici, incassi, disposizioni permanenti e ricariche, senza la necessità di avere un conto corrente.

Relativamente ai modelli operativi e di business, la società ha confermato il suo ruolo di provider tecnologico in grado di offrire una gamma completa di servizi e soluzioni di pagamento per banche centrali, banche commerciali, mercati finanziari, Pubblica Amministrazione e Imprese.

“Siamo orgogliosi di ricevere questo importante riconoscimento a livello europeo che conferma il successo della strategia di Sia-Ssb di mettere le esigenze dei clienti al centro dello sviluppo e degli investimenti della società - ha dichiarato Nicola Cordone, Vice Direttore Generale di Sia-Ssb e Direttore Carte - Sia-Ssb ha infatti saputo aiutare la propria clientela a sfruttare l’innovazione come strumento di crescita, anche in momenti di difficoltà del mercato come quelli attuali. L’espansione di Sia-Ssb nei mercati dell’Europa centro-orientale ci ha permesso di comprendere appieno le diverse caratteristiche e specificità dei consumatori di quell’area e di proporre quindi nuovi prodotti relativi alle carte di pagamento, basandoci sull’analisi dei requisiti di questi nuovi mercati e di quelli tradizionali”.
 

24 Maggio 2010