Via al servizio di firma digitale

INTESA SANPAOLO

La firma digitale diventa una realtà che Intesa Sanpaolo offre gratuitamente ai suoi 3 milioni di clienti titolari del contratto di Internet Banking. Il cliente potrà acquistare carte di pagamento e sottoscrivere prestiti personali e polizze assicurative direttamente dal sito web della banca, risparmiando tempo ed eliminando la documentazione cartacea. Già oggi è disponibile SuperFlash, la carta prepagata di ultima generazione. Si riceve direttamente a casa per posta e si attiva al telefono. Può essere usata presso Atm (Bancomat), Pos e siti di commercio elettronico.

Intesa Sanpaolo è la prima banca italiana ad offrire un servizio di firma digitale che non richiede alcuna installazione software sul computer del cliente e nemmeno un supporto elettronico esterno (smart card o chiavetta Usb). E’ infatti la banca a farsi carico dell’archiviazione informatica e della protezione della firma digitale, che diventa così facile da usare e molto più sicura.
O-KeyPiù – questo il nome della firma digitale messa a punto da Intesa Sanpaolo – si attiva in modo semplice dal sito della banca e si basa sull’inserimento di un doppio codice. Ha il medesimo valore legale della firma autografa.

“La firma digitale - spiega Antonio Braghò, responsabile per i Canali Diretti in Banca dei Territori - rappresenta un vero punto di svolta, perché consente di firmare contratti online ed apre le porte all’acquisto dei prodotti bancari e assicurativi via web. L’utente viene guidato passo a passo nell’attivazione, inoltre può contare sull’assistenza del Contact Centre. L’obiettivo è far si che il cliente si senta pienamente a suo agio quando opera a distanza ”.

Quasi la metà dei 3 milioni di clienti online di Intesa Sanpaolo compie operazioni tramite Internet almeno una volta al mese. Il 55% dei bonifici e il 75% delle compravendite titoli effettuate dalla clientela privati della banca avviene attraverso questo canale, il cui utilizzo è ormai uniformemente diffuso in ogni fascia d’età. Sta crescendo rapidamente anche il numero di donne (40%) che ne fanno uso. L’indagine Eurisko Multifinanziaria svolta a fine 2009 rileva un gradimento dei canali diretti di Intesa Sanpaolo da parte della clientela significativamente superiore alla media del settore.

10 Giugno 2010