Premi di laurea per le tesi sulla Storia dell'Infomatica

AICA & CILEA

AICA e CILEA (Consorzio Interuniversitario Lombardo per l’Elaborazione Automatica), con il patrocinio della CRUI (Conferenza dei Rettori delle Università Italiane) indicono un concorso per l'assegnazione di 4 premi dell'importo di 3.000 euro ciascuno per le migliori tesi di laurea che abbiano trattato temi di Storia dell’Informatica (due premi) o Storia del Calcolo Scientifico e dell’Analisi Numerica (due premi). In entrambi i casi le tesi dovranno avere un particolare riferimento al contributo italiano su questi temi.

Il concorso è aperto a chi abbia conseguito presso un’Università Italiana una laurea specialistica, magistrale o quinquennale nel periodo 1° dicembre 2008 - 30 novembre 2009. Il concorso è aperto agli studenti di tutte le facoltà, sia scientifiche che umanistiche, e le domande vanno presentate entro il 31 dicembre 2009. Tutte le informazioni per partecipare sono disponibili sul sito AICA (www.aicanet.it) e sul sito di CILEA (www.cilea.it)

“Premiare le eccellenze prodotte dalle nostre università è un piacere e un’occasione per sottolineare l’importanza della conoscenza dell’informatica, che è nostro obiettivo favorire e divulgare” dichiara Bruno Lamborghini, Presidente di AICA. “Pochi sanno che sono italiane alcune fra le menti che hanno cambiato la storia di questo settore - era italiano anche il responsabile della progettazione e realizzazione del primo microprocessore – e che nostro Paese ha ospitato e ospita tuttora realtà industriali illustri che si sono fatte strada in tutto il mondo. E’ importante trasmettere ai giovani il valore della nostra creatività e capacità di innovazione, prendendo dal passato fonte di ispirazione e di fiducia”.

Questa iniziativa con CILEA affianca quella già in atto da diversi anni con Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici volta a premiare le migliori tesi di Laurea sui temi dell’ICT.

Nella convinzione che conoscere la storia consenta di capire meglio il presente e, entro certi limiti, di traguardare il futuro, AICA mette in atto una serie di altre attività per favorire la conoscenza dell’evoluzione storica del settore dell’informatica, a partire dalla costituzione, avvenuta oltre 25 anni fa, di uno specifico Gruppo di Lavoro, con stretti collegamenti internazionali coi cultori della materia; ha promosso l’istituzione di corsi in Storia dell’Informatica presso le facoltà di Scienze dell’Informazione ed Ingegneria Informatica coinvolgendo undici atenei italiani. Ed infine AICA, insieme a CILEA, promuove un museo virtuale dell’informatica, disponibile all’indirizzo http://www.museoaica.it/

15 Aprile 2009