Un software contro il cyber-crime aziendale

IBM

Ibm ha annunciato un nuovo software che aiuta le aziende a proteggere i dati dei clienti e le altre informazioni sensibili dalle violazioni della sicurezza. Il nuovo software monitora automaticamente l’utilizzo dei dati e delle applicazioni in tutta l’impresa, avvertendo immediatamente i responsabili in caso di attività insolita.

Oggi le organizzazioni hanno difficoltà a gestire le svariate e complesse minacce alla sicurezza dei dati, spesso derivanti dall’uso improprio da parte degli insider ai cyber-criminali esterni all’azienda. Insieme all’aumento delle politiche aziendali di conformità per la sicurezza, i clienti di tutte le dimensioni subiscono la pressione di dover incorporare la sicurezza dei dati nel tessuto dei propri sistemi IT.
Secondo le stime di settore, una violazione dei dati costa in media a un’azienda tra i 100 e i 200 dollari per unità di dato compromesso.

Per affrontare queste sfide, Ibm fornisce un nuovo software, Ibm InfoSphere Guardium, che consente alle organizzazioni di incorporare le funzionalità di sicurezza dei dati e di privacy in tutti i database e le applicazioni aziendali, quali Crm, risorse umane, Erp, contabilità, finanza e altre ancora, semplificando enormemente l’ottemperanza ai regolamenti di sicurezza e di conformità grazie ad un’unica serie di controlli automatizzati e centralizzati.

Oltre alle funzionalità di monitoraggio automatizzate, il nuovo software fornisce più solidi controlli della governance delle informazioni, assicurando la privacy e l’integrità dei dati aziendali e semplificando nel contempo le verifiche. Queste nuove funzionalità aiuteranno inoltre a ridurre i costi di conformità tra tutte le fonti di dati di alto valore di un’organizzazione.

Per rispondere alla necessità dei clienti di affrontare cyber-minacce e attacchi alla sicurezza dei dati sempre più complessi, Ibm rafforza costantemente il suo portfolio di soluzioni di sicurezza attraverso un mix di innovazioni sistematiche e crescita attraverso acquisizioni. Dalle innovazioni integrate di Ibm Research alla crescita attraverso le acquisizioni, come le offerte Guardium, Ibm fornisce la più ampia serie di software e servizi per la sicurezza e la cyber-sicurezza.

“I dati sono la nuova moneta per il business e salvaguardare tale investimento è una preoccupazione primaria per le aziende di ogni settore - spiega Arvind Krishna, general manager, Ibm Information Management -. Ibm è l’unico fornitore in grado di aiutare i clienti a ridurre la complessità della sicurezza dei dati, negli ambienti di data center più grandi e diversificati, riducendo allo stesso tempo i costi associati alla conformità alle normative”.

15 Settembre 2010