Ibm, la scommessa europea è sulla business analytics

MERCATI

Zurigo, Budapest e Vienna le città che battezzeranno entro il 2010 i nuovi centri per l'analisi dei dati. Logistica, servizi finanziari, trasporti, Tlc e pubblica sicurezza le aree d'azione

di Margherita Amore
Ibm aprirà tre nuovi centri per l’analisi dei dati in Europa allo scopo di rafforzare la sua offerta nel crescente mercato della business analytics. Le capacità di previsione a supporto delle decisioni negli affari aziendali e il desiderio di avvicinarsi con più certezze agli obiettivi di business sono le esigenze aziendali a cui dovranno dare una risposta i nuovi centri collocati a Zurigo, Budapest e Vienna, la cui apertura è prevista entro la fine dell’anno.

Ognuno avrà la sua specializzazione e insieme tratteranno diversi mercati: logistica , servizi finanziari, trasporti, telecomunicazioni e sicurezza pubblica. Zurigo è stata scelta per i servizi finanziari e il settore pubblico e la sede farà parte del campus in cui operano gli attuali laboratori di ricerca di Ibm. Il centro di ricerca sarà anche partner dei governi locali all’interno del programma Smart Cities di Ibm per il miglioramento delle infrastrutture delle città.

Budapest sarà focalizzata sull’infrastruttura verde e i trasporti e sarà ospitata all’interno dell’università Elte. Vienna invece si occuperà di gestione strategica, pianificazione, ottimizzazione della supply chain e di Smart Cities.
I tre nuovi centri si aggiungono agli altri sette di Ibm nel mondo, localizzati a Berlino, Pechino, Londra, New York, Dallas, Tokyo e Washington. In totale la rete globale di Ibm prevede 6 mila consulenti dedicati all’analisi dei dati.

“I leader aziendali di oggi devono andare al di là dell’intuizione per arrivare a una capacità decisionale predittiva e a una maggiore certezza sugli esiti di business -spiega Adam Klaber, general manager consulting services and analytics, Ibm Global Business Services -. Questi nuovi centri consentiranno ai nostri clienti di collaborare con noi su sistemi in grado di rilevare modelli in vaste quantità di dati, estrarre elementi di conoscenza critici e fornire un nuovo livello di intelligence d’impresa. Questo impegno è fondamentale per migliorare il vantaggio competitivo e la crescita economica”.

Ibm prevede di raggiungere un fatturato di16 miliardi di dollari entro il 2015, nel settore della business analytics e ottimizzazione.

28 Settembre 2010