Engineering, utile in calo crescita in Belgio

BILANCIO

L’Assemblea degli Azionisti di Engineering Ingegneria Informatica SpA, riunitasi oggi in prima convocazione a Ferentino nella sede della Scuola di Formazione ICT del Gruppo Engineering, ha approvato il bilancio al 31 dicembre 2008.

L’esercizio si è chiuso con un valore della produzione di 737,8 milioni di euro, con un incremento su base annua del 61,4% e un Ebitda di 65 milioni di euro (-7,8%). L’utile netto consolidato, pari a 12,8 milioni (27,8 milioni di euro a fine 2007) è stato interamente portato a riserva, al fine di favorire lo sviluppo delle attività e il processo di internazionalizzazione.

L’Assemblea ha anche designato i 10 consiglieri in carica per il prossimo triennio 2009-2011. Il Consiglio di Amministrazione, riunitosi dopo l’assemblea, ha cooptato i membri del CdA, confermando Michele Cinaglia presidente, Rosario Amodeo vice presidente esecutivo, Paolo Pandozy amministratore delegato.

Esce dal Consiglio Enzo Lucaccini che viene sostituito da Tommaso Amodeo. Tutti confermati gli altri membri del CdA. La posizione finanziaria netta al 31.12.2008 registra un saldo complessivo di -30 milioni di euro, un ottimo risultato considerati gli impegni finanziari sostenuti per far fronte alle acquisizioni, alle ristrutturazioni e agli investimenti straordinari sostenuti per il lancio di nuovi prodotti.

Al 31 dicembre 2008, gli ordinativi acquisiti ammontano a circa 746 milioni di euro, in crescita del 63,6% rispetto ai 456 milioni di fine 2007, con un backlog di circa 417 milioni di euro, aumentato del 59,6% rispetto ai 261 milioni di euro registrati a dicembre 2007.

Il Consiglio di Amministrazione di Engineering Ingegneria Informatica S.p.A. ha avviato l’iter per la costituzione di una nuova controllata estera, Engineering Belgium s.a, con sede a Bruxelles. 

24 Aprile 2009