Tandberg, I trimestre fatturato cresce dell'8,5%

BILANCIO

Fatturato in crescita per Tandberg. L’azienda, specializzata nello sviluppo di soluzioni per la comunicazione unificata, ha chiuso il primo trimestre 2009 con un fatturato di 193,3 milioni dollari, in crescita dell’8,5% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, quando si era attestato a 178,1 milioni. L’utile operativo è stato di 40,8 milioni (+9,2%) rispetto ai 37,4 milioni del Q1 2008, mentre gli utili per azione 0,25 dollari (erano 0,22 nel Q1 2008). L’azienda ha generato un flusso di cassa pari a 36 milioni di dollaro che, dopo investimenti pari a 17,2 milioni, ha determinato un’entrata di cassa totale pari a 18,8 milioni. Il 31 marzo 2009 l’azienda ha chiuso con un bilancio di 193,4 milioni e un equity ratio del 65,6%.


“Il primo trimestre riflette il focus di Tandberg sulle vendite e sul rigore contabile - commenta il Ceo Fredrik Halvorsen -. I risultati sono complessi: il settore video sta subendo gli effetti della riduzione degli investimenti e dei rallentamenti nei cicli di vendita in tutto il mondo ma, al tempo stesso, il modello di business flessibile e l’integrità operativa di Tandberg hanno garantito entrate significative e un cash flow sostenuto”.
Nel Q1 2009, infine, l’azienda ha commercializzato 16.610 unità rispetto alle 15.077 del Q1 2008, con un aumento del 10%. In termini di fatturato, le vendite di prodotti e di servizi di rete sono aumentate, rispettivamente del 47% e del 23% su base annua.

Il trimestre, inoltre, si è distinto per importanti lanci di prodotto da parte di Tandberg. Andando a completare una già consolidata gamma di soluzioni per il personal video, il video telefono IP E20 e la soluzione video per PC ad alta definizione Movi sono fra le principali novità che hanno caratterizzato il trimestre. Per gli uffici dei manager e le sale riunioni invece, i nuovi sistemi Tandberg Profile stanno diffondendo la video conferenza in alta definizione (1080p) con la disponibilità nel trimestre dai sistemi single screen da 52”, seguiti dai single screen da 42” e dai dual screen a 52” nel secondo trimestre. Con il Tandberg  codec C60 per la telepresenza, reso disponibile anch’esso nel primo trimestre del 2009, Tandberg ha messo a disposizione dei suoi partner uno strumento per realizzare nuove soluzioni in modo facile ma senza sacrificare la qualità. Queste soluzioni completano un più ampio ciclo di aggiornamento degli endpoint dell’azienda che è il più completo del settore. Il completamento della linea di prodotto, caratterizzato da un focus particolare sulla formazione per i partner, sarà ultimato nel secondo trimestre dell’anno.

L’interesse verso la telepresenza e la videoconferenza non è mai stato così forte. Tandberg ritiene che l’innovazione tecnologica si confermerà l’elemento chiave per ogni piattaforma di comunicazione.

27 Aprile 2009