Nuovi servizi per la sicurezza cloud

IBM

Ibm conferma il proprio impegno ad aiutare gli utenti ed i provider a mettere in sicurezza gli ambienti di cloud computing attraverso nuovi servizi di pianificazione e assessment, servizi gestiti e l'introduzione di innovazioni tecnologiche .

Secondo il recente Global IT Risk Study dell’Ibm Institute for Business Value, gli intervistati hanno sollevato serie preoccupazioni riguardo all'uso, all'accesso e al controllo dei dati. Il 77% ritiene che l'adozione del cloud rende la tutela della privacy più difficile, il 50% è preoccupato di un'eventuale violazione o perdita dei dati e il 23% teme un indebolimento della sicurezza della rete aziendale.

La sicurezza si conferma un deterrente per l’adozione del cloud con implicazioni diverse a seconda degli ambienti e dei settori di mercato. Ad esempio, le imprese che hanno strumenti di collaborazione e di posta elettronica nel cloud devono pensare al controllo degli accessi e delle policy, mentre quelle che si occupano di assistenza sanitaria devono preoccuparsi dell’isolamento dei dati e della crittografia.

Per contribuire a soddisfare queste esigenze specifiche, vengono annunciati i seguenti servizi per aiutare i clienti a valutare le aree critiche delle infrastrutture cloud e definire le conseguenti strategie di security. Per quanto riguarda i servizidi pianificazione e assessment per la sicurezza del cloud si tratta di Roadmap della strategia di sicurezza del cloud, Valutazione della sicurezza del cloud e Servizi di sicurezza delle applicazioni nel cloud.

Tra i servizi di sicurezza dal Cloud si distinguono invece gli Ibm Managed Security Services - Hosted Security Event and Log Management e i Ibm Managed Security Services Hosted Vulnerability Management .

 

21 Ottobre 2010