Innovazione, Bruxelles lancia una consultazione pubblica sui finanziamenti

STRATEGIE

In vista della revisione del Programma Quadro la Commissione Ue chiede ai cittadini quali sono le priorità di investimento per garantire la competitività

di F.M.
L’innovazione va a consultazione pubblica. La Commissione europea ha avviato una procedura per chiedere ai cittadini quali dovrebbero essere le priorità dei finanziamenti della Ue per la futura competitività e innovazione.

"L'attuale programma quadro per la competitività e l'innovazione ha aiutato migliaia di Pmi europee negli sforzi per diventare più competitive e innovative, ha promosso l'acquisizione e l'utilizzo delle tecnologie per l'informazione e la comunicazione, incoraggiato l'eco-innovazione e l'utilizzazione razionale dell'energia e delle fonti di energia rinnovabili – spiega il commissario all'Industria, Antonio Tajani -. Oggi la Commissione chiede ai cittadini europei, alle aziende, alle organizzazioni di interesse e ai governi di indicare in che modo i finanziamenti dell'Unione europea per la competitività e l'innovazione debbano essere ripartiti in futuro".

La consultazione, che rimarrà aperta fino a 4 febbraio 2011, fa parte di una valutazione di impatto e di una più ampia riflessione sul quadro pluriennale di finanziamento dell'Unione europea dopo il 2013. Il campo di applicazione e gli obiettivi dei futuri programmi non sono ancora decisi ma la procedura contribuirà all'elaborazione di un possibile successore dell'attuale Programma quadro per la competitività e l'innovazione.

11 Novembre 2010