"Supremazia" cinese per i supercomputer

PRIMATI

E' made in Cina Tianhe-1A, il "cervellone" più veloce del mondo: prestazioni da 2,5 petaflop

di A.C.
Il supercomputer del mondo? É made in Cina. Tianhe-1A - questo il nome del “cervellone” – ha infatti agguantato il podio della Top 500 che viene stilata dai ricercatori della tedesca Università di Mannheim, del Lawrence Berkeley National Laboratory del Doe e della University of Tennessee, di Knoxville.
Tianhe-1A, collocato nel Tianjin National Supercomputer Center, registra prestazioni da 2,57 petaflop, superando così l’ex numero uno, il sistema Cray XT5 Jaguar installato presso la US. Department of Energy (Doe) Oak Ridge Leadership Computing Facility, fermo a 1,75 petaflop.
Al terzo posto dei computer più veloci al mondo, dopo Tianhe-1A e Jaguar vi è un altro computer cinese, Nebulae.
Con un costo stimato di circa 600 milioni di yuan (circa 70 milioni di euro) e sviluppato nell'Università Nazionale di Tecnologia per la Difesa, il supercomputer cinese, monta 7.168 Gpu (Graphics Processing Units) Nvidia Tesla M2050, ciascuna delle quali con 448 core di processore. Inoltre ha 14.336 Cpu Intel Xeon a sei core.

15 Novembre 2010