La wiki della Ue: online il "traduttore" dell'eurogergo

INTERNET

Facilitare l'accesso degli utenti ai palazzi dell'Europarlamento. Questo l'obiettivo della guida messa a punto dai Centri italiani di documentazione europea

di P.A.
L'informazione prodotta dalle Istituzioni e dagli organi dell'Ue è vastissima, e talvolta viziata dall' "eurogergo": è pertanto indispensabile facilitare l'accesso degli utenti a documenti informativi di elevata qualità e pertinenza attraverso strumenti agili e flessibili. Questa la premessa alla base della guida wiki dei Centri di documentazione europea (Cde) italiani, rete di informazione della Commissione europea.

Rivolta in primo luogo agli studenti universitari e ai giovani ricercatori, la guida sfrutta un formato noto ai giovani, quello wiki, (ottenuto attraverso il free software Mediawiki, fornito gratuitamente dalla Wikipedia Foundation) per offrire un ambiente di navigazione familiare, intuitivo e continuamente aggiornato.

Obiettivo è quello di favorire il recupero di informazioni efficaci e selezionate sulle tematiche di maggiore interesse per i destinatari della guida (servizi per la ricerca e la formazione, mobilità professionale, diritti culturali e formativi ecc).

Il progetto intende quindi considerare e valorizzare la propensione dei giovani all'accesso diretto alle fonti informative e all'autonomia nei percorsi di ricerca, coniugandola con gli skill informativi specifici dei documentali specializzati che hanno progettato, implementato e redatto il Wiki.

La guida sarà presentata alla stampa e a una rappresentanza di studenti universitari e giovani ricercatori il 1° dicembre, alle 15.00, presso lo Spazio Europa della Rappresentanza in Italia della Commissione europea (Via IV Novembre 149, Roma).

Saranno presenti, oltre a documentalisti dei Cde che hanno progettato il Wiki, funzionari della Rappresentanza della Commissione e dell'Ufficio d'informazione del Parlamento europeo per l'Italia. Per consultare il wiki: http://www.wikicde.it/mediawiki

30 Novembre 2010