Il Real Madrid protegge i suoi dati con ArcServe Backup

CA TECHNOLOGIES

CA Technologies ha annunciato che il Real Madrid C.F ha deciso di affidarsi al software CA Arcserve Backup per potenziare la protezione, la disponibilità e il recupero di tutti i dati e sistemi aziendali del Club.

Real Madrid C.F. utilizza CA Arcserve per proteggere tutti i suoi sistemi informativi, dai database alle e-mail ai sistemi elaborativi aziendali quali HR, Finance e Crm. Dieci terabyte di dati sono memorizzati sui trenta server e sulla San (Storage Area Network) che formano l’architettura centralizzata del datacenter collocata presso lo stadio Santiago Bernabéu. L’adozione di CA Arcserve sarà estesa anche agli ambienti virtualizzati attualmente in fase di implementazione.

“Grazie a CA Arcserve ora sappiamo che i nostri dati sono al sicuro e possiamo garantire solidi processi di business continuity e la piena conformità alle normative”, ha dichiarato José Manuel Peña Arroyo, IT Manager del Real Madrid. “L’affidabilità è la caratteristica più notevole di questo prodotto, oltre alla sua capacità di adattarsi facilmente e di rispondere ai nostri bisogni in continua evoluzione – il tutto a un costo ottimale”.

Le best practices istituite dal reparto IT del Club prevedono l’esecuzione regolare di Recovery Test per verificare il livello di performance del processo e sistema installato. Eventuali recovery reattive su istanza dell’utente vengono richieste attraverso CA Service Desk, un prodotto software di CA Technologies implementato al Real Madrid come soluzione di helpdesk per l’intera organizzazione.



“Siamo contentissimi di lavorare con il Real Madrid, una squadra di calcio di tutto rispetto che si è ovviamente resa conto che sono necessarie valide funzioni di backup & recovery dei dati per rendere al massimo”, ha dichiarato Chris Ross, Vice President di Data Management per CA Technologies. “La decisione del Real Madrid di utilizzare CA ARCserve va a rafforzare la sua strategia di backup & recovery, consentendogli di continuare a operare alla velocità di cui ha bisogno per tenersi sempre un passo avanti, sia dentro che fuori dal campo”.

15 Dicembre 2010