Sas, balzo del 5% del fatturato Analytics traino delle vendite

BILANCIO

L'azienda di software per la business intelligence ha chiuso il 2010 con ricavi per 2,43 miliardi di dollari. Mercati in crescita in Asia, Sud America e Medio Oriente

di P.A.
SAS, fornitore di software per la business intelligence, ha chiuso il 2010 con un fatturato di 2,43 miliardi di dollari, un balzo in avanti del 5.2% sui risultati 2009. I Business Analytics, in particolare, hanno segnato una crescita a due cifre (+26%). Il Ceo di Sas, Jim Goodnight, ha attribuito la crescita alla maggiore consapevolezza da parte delle aziende che l’attuale boom di dati può essere analizzato con livelli di approfondimento che non erano immaginabili.

Le Americhe hanno inciso per il 46% sul risultato totale; l'area Emea per il 42%; Asia-Pacifico per il 12%. Tra le economie emergenti, risultati a doppia cifra in molti paesi dell’Asia e dell’America Latina e Medio Oriente.

"Gli Analytics oggi sono utilizzati in tutti i settori, privati e pubblici – spiega Goodnight – La loro potenza predittiva può fare la differenza, aiutando a guardare più lontano e apportare più rapidamente e in sicurezza eventuali cambiamenti. Una bella conferma dopo 35 anni di attività della nostra azienda, che ci dimostra la soddisfazione reale e misurabile dei nostri clienti e la loro fedeltà nel tempo".

Anche nel 2010 Sas ha reinvestito una quota sostanziale del proprio fatturato (24%) in ricerca e sviluppo ed ha aumentato il proprio organico del 2.4%. Un risultato ancora più significativo in quanto Sas si è classificata al primo posto nella classifica dei migliori datori di lavoro Best Companies to Work For di Fortune negli Stati Uniti.

"Questo importante risultato - aggiunge Goodnight - dimostra quanto diamo realmente importanza all’equilibrio tra vita lavorativa e vita privata dei nostri dipendenti, così che possano focalizzarsi con più serenità sul nostro obiettivo: fornire ai nostri clienti software e servizi con l’elevata qualità che si aspettano. Sono le persone Sas che mantengono la nostra offerta sempre all’avanguardia".

Acquisizioni e partnership rafforzano l'impronta analitica di Sas.
Già attore di rilievo nel mercato mondiale della sicurezza pubblica, Sas ha ampliato la sua influenza in giugno con l’acquisizione di Memex, azienda di Glasgow specializzata in soluzioni di gestione dell’intelligence finalizzate a migliorare i processi, garantire la sicurezza pubblica, prevenire azioni criminose, attentati terroristici e minacce di altre tipologie.

Un mese più tardi, Sas ha acquisito Vision Systems & Technology Inc., società di servizi professionali che da oltre 10 anni offre soluzioni analitiche avanzate negli Stati Uniti.

La crescente rete di partner di Sas continua a svolgere un ruolo centrale nella penetrazione del mercato, ed è vero anche in Italia. I partner hanno influenzato oltre il 27% delle nuove vendite di Sas e più del 60% dei 50 contratti più importanti a livello mondiale, come i grandi magazzini Macy’s, la National Bank di Abu Dhabi e Sec Servizi e Inps in Italia.

All’inizio del 2010 Sas ha ampliato la sua partnership strategica con Accenture creando Accenture Sas Analytics Group, pensato per promuovere i Business Analytics tra le aziende di tutto il mondo. Insieme con partner globali come Capgemini e Deloitte, Accenture ha introdotto elementi chiave del Sas Business Analytics Framework nei suoi analytic competency center lanciati di recente, di cui uno chiave ad Assago (MI).

Nel 2010 Sas ha continuato anche ad avvalersi di technology vendors leader quali Teradata e Hp per offrire ai propri clienti soluzioni innovative di in-database analytics e high-performance computing.

Anche la sede Italiana di Sas nel 2010 ha registrato un andamento positivo e in crescita rispetto all’anno precedente. "Mi preme sottolineare - dice Marco Icardi, Country Manager di Sas in Italia - la significativa crescita avuta nel settore industria, commercio e servizi con l’ingresso di 35 nuovi clienti. Cito fra tutti la gioielleria Chantecler e l’oleificio Fratelli Carli”.

Anche in ambito solutions l’Italia ha ottenuto importanti traguardi con la customer intelligence (+75%), a dimostrazione che l’attenzione al cliente in tutte le sue sfaccettature è prioritaria per molte aziende italiane.

Si conferma anche l’interesse del mercato verso il risk management (+33.1%), che per le principali banche è diventato lo standard di efficienza dei processi interni in ottica Basilea III e Solvency II per le assicurazioni. Non ultimo l’importante incremento della richiesta della soluzione di Sas Supply Chain Intelligence (+32%), che dimostra l’interesse sempre maggiore nei confronti dei Business Analytics anche in nuovi settori.

Il 2011 si presenta come un anno sfidante sotto molti punti di vista, a partire dall’incerto panorama economico mondiale, fino alla crescita esponenziale dei dati digitali e alle relative opportunità e minacce che ne scaturiranno. Sas, con le proprie soluzioni specifiche e il proprio framework tecnologico, può affiancare le aziende nel risolvere le problematiche di business quotidiane in ottica previsionale. E in ogni ambito: dal miglioramento delle relazioni con i clienti, alla riduzione delle frodi e dei rischi.

26 Gennaio 2011