L'Aquila, rinascita e sviluppo in chiave social net

IDEA FUTURO

Selezionati i 10 progetti finalisti del "Progetto Idea Futuro" di Accenture. Le community online "riprogettate" per diventare piattaforme di servizi territoriali

di Mario Sette
Il "Progetto Idee al futuro" di Accenture ha selezionato le idee finaliste emerse dal lavoro degli studenti delle scuole superiori dell’Aquila.
Il programma, che ha il patrocinio dell’Agenzia dell’innovazione, è uno dei più interessanti e concreti esempi di promozione dell’innovazione tra i giovani. Nell’edizione di quest’anno Idee al futuro aveva messo al centro dell’attenzione l’innovazione legata al tessuto sociale del territorio colpito dal terremoto. Innovazione-sviluppo: è un binomio necessario per dare un futuro alle nuove generazioni e per avviarle sul terreno delle competizione, dell’internazionalizzazione del linguaggio e delle capacità professionali.

I progetti selezionati come finalisti - 10 individuali e 10 collettivi - hanno dimostrato la grande capacità di pensare al social network in chiave non solo di scambio interpersonale, ma di piattaforma di servizi. Servizi sociali collocati in uno specifico territorio, tra una popolazione che esprime domande normali, ossia domande di ripresa della normalità della vita quotidiana, e domande straordinarie, di recupero di identità e di salvaguardia di un ricco patrimonio immateriale di identità.

Ne emerge una concretezza progettuale degli studenti e una capacità di coordinarne il lavoro da parte dei docenti, che fa ben sperare. Il progetto ha aperto nuovi orizzonti per le scuole superiori dell’Aquila, offre chance agli studenti e ai gruppi di lavoro che meglio si sono cimentati in questo concorso, ma offre idee e ottimismo alla città che vuole uscire dal dramma del dopo terremoto. Un dramma meno intenso, ma non meno grave del terremoto stesso.

10 Marzo 2011