Adotta l'IPV6 per l'indirizzamento Ip

INTEROUTE

Interoute,  l'operatore paneuropeo  proprietario della piu’ grande rete di nuova generazione, ha aumentato la capacita’ delle sua rete per assicurare un supporto  nativo al Protocollo IPv6.

L’IPv6 nasce per superare i limiti del protocollo IPv4 sia in termini di funzionalità  offerte, sia in termini di  dimensione dello spazio  di  indirizzamento , garantendo  un elevatissimo numero di nuovi indirizzi IP da riservare agli utenti della rete.

Gli indirizzi IP sono assegnati e controllati dallo IANA (Internet Assigned Numbers Authority) e   sono attualmente  composti da una successione di  32 bit  per un totale di  4,294 milioni  di possibili combinazioni. 

Con la crescita di Internet, più di due terzi di questi indirizzi sono stati già assegnati e quindi il protocollo IPv4 ha iniziato a mostrare i suoi limiti e proprio per questo gli operatori del settore si stanno orientando  verso il protocollo IPv6.



Recentemente la maggior parte degli Internet service providers   e dei costruttori di apparati  sono stati incoraggiati, in particolare da organizzazioni come il dipartimento di difesa degli Stati Uniti e l’Unione Europea, ad adottare e sviluppare  servizi e tecnologie Ipv6 .  Il protocollo IPv6  e’ stato  anche  oggetto di discussione  durante ultimi meeting del  RIPE  e  al NANOG (North American Network Operator’s Group).

Mattew Finnie  CTO di Interoute ha commentato :” Adottando l’IPv6 ,  Interoute guarda gia’ al futuro, considerando che  le previsioni degli analisti stimano l’esaurimento degli indirizzi offerti dal protocollo IpV4  intorno al 2011. L’investimento di Interoute sul protocollo IPv6 e’ la testimonianza delle volonta’ della Societa’ di assicurare   a tutti i clienti  collegati alla propria rete  l’accesso ai servizi più avanzati. I servizi IPv6  nativi  su  rete Interoute  assicureranno ad ogni cliente che vorrà adottare questo protocollo la possibilità di farlo  a parità di tariffe”.

 

Il protocollo IPv6 moltiplicherà  in modo esponenziale il numero di indirizzi Ip disponibili  (10 ^28)   fornendo  maggiore sicurezza e numerosi servizi aggiuntivi .

 

 IPv6 è stato approvato dalla comunita’ internazionale IETF  nel 1994 , ma la sua  l’adozione ha subito uno stop poiche’ richiedeva  ingenti investimenti e aggiornamenti dei sistemi  e delle reti. 

L’IPv6 permetterà alle compagnie di  utilizzare  nuovi servizi   rendendo possibili , in maniera più efficiente, comunicazioni tra dispositivi  come computers, PDAs , telefoni IP e navigazioni con sistemi mobili.

 

 

15 Maggio 2009