I tablet spingono la spesa IT del 2011

OUTLOOK GARTNER

Le vendite di tavolette fanno ritoccare al rialzo l'outlook di Gartner. Le vendite di iPad & Co. totalizzeranno 29,4 miliardi di dollari contro i 9,6 del 2010. Ancora non quantificabile l'impatto del disastro giaponese, trascurabile l'effetto Libia sul mercato globale

di A.C.
Le spesa IT nel mondo raggiungerà quota 3,6 miliardi di dollari nel 2011, il 5,6% in più rispetto ai 3,4 miliardi del 2010 secondo Gartner che ritocca leggermente al rialzo l'outlook (la previsione precedente parlava di un incremento del 5,1%).

Gartner ha aggiunto i tablet come iPad alle stime di spesa in hardware per il primo trimestre 2011. L'inclusione dei tablet ha fatto salire le previsioni di incremento dal 7,5% al 9,5% nel 2011. La spesa in tablet globale dovrebbe raggiungere 29,4 miliardi dollari nel 2011, in crescita dai 9,6 miliardi di dollari nel 2010. La spesa globale per tablet dovrebbe aumentare ad un tasso medio annuo del 52% fino a tutto il 2015.

L'aggiunta dei tablet, insieme all'atteso ulteriore calo del valore del dollaro, spiega l'aumento della crescita top-line, dichiarano a Gartner: "Senza considerare i tablet la previsione sarebbe lievemente diminuita, ma con l'aggiunta, non c'è praticamente nessun cambiamento nella previsione di crescita di fondo a livello di IT".

L'andamento del settore continua dunque in modo stabile nonostante l'instabilità politica che si registra nel Medioriente, mentre rimane ancora un punto interrogativo l'impatto sui mercati IT delle calamità in Giappone. "La quota mediorientale della spesa IT globale è di circa il 2%: le tensioni potrebbero intaccare i livelli di spesa IT locali, ma l'eventuale impatto sarebbe trascurabile a livello globale" dice Gartner.

30 Marzo 2011