Sicurezza IT, Kaspersky sul podio mondiale

GARTNER

Secondo il rapporto annuale Gartner la società è il terzo maggior distributore nel mercato consumer. Il Ceo: "Qualità del prodotto, migliore assistenza e tassi di rilievo virus trainano la crescita"

di E.L.
Kaspersky Lab sul podio della sicurezza IT. Secondo il rapporto annuale Gartner 2010 IT la società è diventata nel mercato consumer il terzo maggior distributore al livello mondiale di soluzioni software per la security. Il rapporto, pubblicato il 31 marzo 2011 e redatto da Ruggero Contu e Matthew Cheung, precisa che la quota di mercato consumer raggiunta è del 9%, con una crescita percentuale di 2 punti rispetto all’anno precedente, corrispondente ad una crescita dei ricavi del 42%. Sempre secondo il rapporto Kaspersky è attualmente la quinta "potenza" a livello mondiale nelle vendite nel mercato aziendale.

Per Kasperky Lab il 2010 è stato un anno positivo con un aumento del 38% dei ricavi a livello corporate, rispetto all’anno precedente , quantificati in oltre 500 milioni di dollari. La società ha dimostrato una crescita significativa in tutte le regioni. In Europa i ricavi dell'azienda sono aumentati del 16%. Segue lo stesso trend di crescita anche la struttura italiana affidata ad Alexander Moiseev, managing director di Kaspersky Lab Italia. Gli Stati Uniti e i paesi del Nord e del Sud America hanno visto una crescita del 68% e un fatturato di 134 milioni di dollari. Con una crescita del 111% - tradotto in un fatturato di 55 milioni di dollari - l'area del Pacifico (Asia e Giappone) ha segnato il risultato percentualmente più significativo.

“Qualità del prodotto, una miglior assistenza e tassi di rilievo virus sono i punti cruciali che spiegano la crescita costante delle quote di mercato - afferma Eugene Kaspersky Ceo e fondatore di Kaspersky Lab - investendo in aree chiave Kaspersky Lab sta migliorando le posizioni di mercato come confermato da altri diversi esperti analisti dello scenario mondiale. Essere tra le tre aziende maggiori al mondo per quote di mercato nel settore consumer è un grande risultato, ma non ci crogioleremo sugli allori e stiamo pianificando di conquistare ulteriori fette del mercato”.

11 Aprile 2011