Beghelli migra al 3.0

TAGETIK

Tagetik, fornitore di software per il performance management, l’enterprise governance, risk & compliance e la business intelligence, annuncia oggi che il Gruppo Beghelli ha scelto di implementare Tagetik 3.0 per gestire i processi di centralizzazione delle anagrafiche articoli, acquisti, stock oltreché per il controllo dei costi di produzione. Il progetto ha l’obiettivo di sviluppare una metodologia previsionale consolidata di tipo strutturato e prevede un passaggio graduale al nuovo sistema entro fine anno.

"La volontà del Gruppo di sostenere la crescita in atto ha portato ad individuare quali potessero essere le aree interne sulle quali operare per incrementare il nostro vantaggio competitivo, creare le condizioni per un sempre più tempestivo controllo e implementare la centralizzazione dei processi di acquisto, ottimizzazione stock e costificazione prodotti. La soluzione di verticalizzazione del software dedicato alle aziende di produzione proposta da Tagetik ci è apparsa di assoluto interesse in quanto pensata, sviluppata e derivata proprio dal mondo ‘production’ e calata su realtà con produzioni dislocate a livello internazionale", Luca Beghelli, Consigliere Delegato di Beghelli, presente oltre che in Italia anche in Repubblica Ceca, Germania, Usa, Canada, Messico, Asia e Cina.

“Siamo veramente entusiasti di poter lavorare con un marchio di così grande notorietà nel mercato manifatturiero italiano - dice Manuel Vellutini, Evp Chief Operating Officer di Tagetik - L’ultima verticalizzazione del nostro software – dedicata alle aziende di produzione – permette di gestire cicli di pianificazione e controllo dei costi industriali integrati nel mondo del Corporate Performance Management, il tutto all’interno di un ambiente unificato, strutturato e tracciabile”. L'obiettivo è supportare il management del Gruppo Beghelli nelle attività decisionali, facilitando la partecipazione nei processi di pianificazione, controllo e reporting.

Tra i principali benefici attesi: strutture anagrafiche centralizzate di articoli e fornitori (anziché distribuite su vari Erp del gruppo) e definizione di ‘workflow’ di apertura di nuovi elementi, massimo controllo sui processi di acquisto, visione di gruppo dei costi dei singoli articoli (riconciliata con il Conto Economico) e velocizzazione del processo di calcolo dei preventivi.

15 Aprile 2011