Rapito il figlio di Eugene Kaspersky: chiesto riscatto da 3 milioni di euro

MOSCA

Il ventenne è stato sequestrato il 19 aprile in un quartiere a nord di Mosca

di Mila Fiordalisi
Ivan Kaspersky, figlio del fondatore della nota società di security IT russa, è stato rapito a Mosca martedì scorso. Iscritto al quarto anno della facoltà di Matematica e cibernetica è stato sequestrato in un quartiere industriale a nord della capitale all'uscita della sede di InfoWatch, azienda presso cui il giovane lavora.

Secondo quanto pubblicato sul sito internet Gazeta.ru per la liberazione è stato chiesto un riscatto di tre milioni di euro. Eugene Kaspersky è rientrato immediatamente a Mosca da Londra, dove si trovava al momento del rapimento del figlio. Sono in corso le ricerche da parte della polizia moscovita, dei servizi segreti e del dipartimento per le indagini criminali.

Kaspersky è fra gli uomini più ricchi della Russia: è al 125mo posto della classifica di Forbes e la sua fortuna ammonta a 800 milioni di euro.

21 Aprile 2011