Autodesk, entrate in calo del 29%. Via a ristrutturazione

PRIMO TRIMESTRE 2010

Le entrate sono state pari 426 milioni di dollari, con un calo del 29% rispetto al primo trimestre fiscale
2009. La perdita del GAAP diluito per azione è stato di 0,14 dollari, rispetto al guadagno di 0,41 del primo trimestre dello scorso anno. Il non GAAP diluito per azione nel primo trimestre è stato di 0,18, rispetto a 0,50 dollari del primo trimestre dello scorso anno.

Autodesk ha iniziato l'attuazione del piano di riduzione delle spese già annunciato, che è previsto a seguito delle pre-imposte e dei risparmi sui costi di circa 120 milioni di dollari nel bilancio 2010.
"I risultati delle nostre entrate per il trimestre continuabo a riflettere la recessione economica mondiale, che nella nostra attività  incidono su quasi tutti i fronti ", ha dichiarato Carl Bass, presidente e CEO di Autodesk. "Noi abbiamo compiuto progressi significativi nel continuo sforzo di migliorare la nostra struttura dei costi che ha portato costi operativi inferiori al previsto per il trimestre utili superiori a quelli attesi per azione e cash flow ".
Secondo la distribuzione territoriale le entrate di EMEA sono state di 167 milioni di euro, con un calo del 35% rispetto al primo trimestre fiscale 2009, come riferito, e una diminuzione del 24% su una base costante. Le entrate nelle Americhe sono diminuite del 15% rispetto al primo trimestre dell'anno fiscale 2009, pari a 163 milioni di dollari.
Le entrate in Asia-Pacifico sono state di 96 milioni di dollari, con un calo del 36% e, come riportato su base costante di cambio anno su anno. Le entrate provenienti dalle economie emergenti sono diminuite del 42%, rispetto al primo trimestre dell'anno fiscale 2009 pari a 59 milioni e rappresentano il 14% del totale delle entrate.

La combinazione delle entrate da Autodesk del modello basato su soluzioni di progettazione 3D è diminuita del 16% rispetto al primo trimestre dell'anno fiscale 2009 , pari a 122 milioni di dollari e comprende il 29% del totale delle entrate per il trimestre. Per quanto riguarda le entrate da 2D, i prodotti sono diminuiti 39%, a 208 milioni rispetto al primo trimestre dell'anno fiscale 2009. L'insieme delle entrate da AutoCAD e AutoCAD LT, due dei prodotti 2D orizzontali e importanti è diminuito del 42%.

Autodesk ha iniziato ad attuare il nuovo piano di riduzione delle spese, che è stato annunciato nel mese di aprile. Il piano è previsto in seguito ai risparmi sui costi delle pre-imposte di circa 120 milioni di dollari nel bilancio 2010. Combinata con la riduzione della spesa iniziali annunciate nel mese di gennaio, Autodesk anticipa realizzazione di circa 250 milioni di dollari in totale sun risparmio sui costi di bilancio 2010, rispetto al bilancio 2009. Le nuove iniziative di riduzione del costo saranno raggiunte mediante la riduzione della spesa discrezionale e contingente di lavoro, e attraverso un piano di ristrutturazione. Il piano di ristrutturazione comporterà una riduzione del personale riduzione di circa 430 unità e la chiusura di alcuni impianti. La riduzione del personale sarà parzialmente compensata dalla assunzione in circa 100 posizioni chiave.
L'azienda prevede di ricavare dalla ristrutturazione tra i 33 a 40 milioni di dollari. Circa tra i 29 e 35 milioni di dollari in pre-oneri fiscali saranno ricavati nel secondo trimestre fiscale del 2010. La maggior parte del restante verrà ricavata nel corso del terzo trimestre fiscale 2010.


"Anche se abbiamo già raggiunto notevoli risparmi sui costi, è chiaro che dobbiamo adottarere misure supplementari al fine di allineare meglio la nostra struttura dei costi alle aspettative delle entrate correnti" ha continuato Bass. "L'obiettivo finale di queste misure è quello di ridurre a breve termine le spese e migliorare ulteriormente la nostra efficienza operativa a lungo termine. Noi continueremo in queste azioni di equilibrio per ridurre i costi con investimenti strategici come passare l'attuale ciclo economico e
posizionare Autodesk per il successo a lungo termine ". 

Le entrate nette per il secondo trimestre fiscale del 2010 dovrebbe essere nel range di 395 milioni e
420 milioni di dollari. La perdita del GAAP diluito per azione dovrebbe essere nel range di 0,09 e 0,03 dollari. Il non utile per GAAP diluito dovrebbe essere nel range di 0,15 e 0,20 di dollari ed escludere relativi oneri di ristrutturazione tra  0,10 e  0,11,  0,08 per le spese di stock-based e 0,05 dollari per l'ammortamento dei beni immateriali legati all'acquisizione.

25 Maggio 2009