Schmidt (Google): "Ho sbagliato a non puntare sui social network"

SCHMIDT (GOOGLE)

Il presidente esecutivo del search engine fa mea culpa e annuncia che nei nuovi servizi saranno incluse funzionalità "sociali": si parte della personalizzazione delle ricerche online

di P.A.
Uno dei maggiori errori compiuti da Google nell’ultimo decennio è stato quello di non cogliere l’opportunità rappresentata dai servizi di social network come Facebook.E’ quanto riporta il Wall Street Journal citando il presidente esecutivo del motore di ricerca Eric Schmidt.

In un’intervista in occasione della conferenza All Things Digital Schmidt ha detto che Google non ha colto "l’opportunità della rete sociale", incluse le informazioni sugli utenti e i loro contatti che possono essere utilizzati per il miglioramento dell’informazione."Nel mondo online devi sapere con chi hai a che fare - ha detto.

"Ovviamente sono consapevole che avrei dovuto fare qualcosa e non l’ho fatto", aggiunge. I futuri prodotti di Google includeranno funzionalità sociali, a partire dal lancio di "+1" che permette agli utenti di personalizzare le proprie ricerche online.

Nel mercato di internet oggi sono quattro le società leader che vogliono diventare le piattaforme di tutte le altre: Google e Facebook, Apple e Amazon. "Non ci sono mai state quattro società con una crescita di tale portata complessiva", ha detto il presidente di Google, aggiungendo di aver tentato tre anni fa di stringere accordi diretti con Facebook, ma di aver ricevuto un secco no da parte del social network. 

01 Giugno 2011