La Siae sbarca su Facebook. E rilancia la discussione sul copyright digitale

SOCIAL NETWORK

La società: "Il diritto d'autore non è una tassa ma un riconoscimento al lavoro creativo"

di F.Me.
La Siae debutta sui social network. Da oggi è operativo su Facebook il profilo www.siae.it/facebook con cui "la Società Italiana degli Autori e degli Editori - si legge in una nota della Siae - intende dialogare e confrontarsi col maggior numero di persone possibile".

"Diritto d'autore, ruolo e compiti della Società, rapporto tra opere dell'ingegno e diffusione sulla rete, possibilità di utilizzo legale delle opere, scaricamenti illegali e relativi danni, sono solo alcuni dei temi - prosegue il comunicato - che verranno affrontati in questo spazio aperto alla discussione su una questione sempre più rilevante, come quella della tutela dei contenuti a livello planetario".

"Sul sito è già presente l'Appello che la Siae ha diffuso pochi giorni fa in difesa del diritto d'autore online, un diritto del lavoro che non va inteso come una tassa, ma come la remunerazione per un'attività creativa, senza la quale verrebbe meno ogni forma di giusto riconoscimento economico - conclude la Siae- per chi opera nel campo dell'arte e della cultura".

12 Luglio 2011