Google, Obama chiede lumi sulla mega libreria online

INTERNET

Il presidente degli Stati Uniti Barack Obama accende i riflettori su Internet e inizia dal mega piano di Google di trasferire milioni di libri online.
Il Dipartimento di Giustizia Usa infatti ha inviato una nota formale al colosso di ricerca Internet informandolo che l'antitrust sta investigando sulla possibilità che l'accordo fatto con i vari editori violi le leggi sul copyright. Lo ha confermato il legale di Google, David Drummond. Una nota informativa sull'inchiesta e stata inviata ancher a Lagardere's Hachette Book Group.

Nell'accordo firmato lo scorso ottobre tra Google e l'associazione degli editori americani il motore di ricerca si era impegnato a versare 125 milioni di dollari per creare un registro degli autori che permetta loro di venir pagati quando i loro libri finiscono online. Ma all'amministrazione Usa evidentemente l'accordo non è ancora del tutto chiaro.

11 Giugno 2009