Apple caccia il Financial Times dall'App store

APPLICAZIONI

Niente accordo sul revenue sharing. Il quotidiano reindirizza gli utenti verso un servizio web based

di F.Me.
Apple caccia il Financial Times dall’App store, “reo” di essersi opposto ai dettami della Mela sulla divisione degli introiti legati all’acquisto delle app. Più precisamente il celebre quotidiano aveva deciso di non portare i contenuti sullo store di Cupertino tramite un’apposita app ma di produrne una in Html5 con l’obiettivo di incassare tutta la quota degli introiti, senza dover devolverne il 30% alla Apple.
FT ha dunque iniziato a reindirizzare i propri lettori verso l'applicazione web-based raggiungibile all'indirizzo app.ft.com. Una versione in Html che, pur essendo accessibile via browser, funziona esattamente come un'applicazione presente su App Store.

01 Settembre 2011